Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 06 Luglio |
Santa Maria Goretti
Aleteia logo
Storie
separateurCreated with Sketch.

Mentre il cancro lo dilaniava Michele ripeteva fiducioso: “Niente è impossibile con il Signore al mio fianco”

MICHELE DAL BIANCO

Michele Dal Bianco | Facebook

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 05/04/18

Il ragazzo di Zanè ha perso la sua battaglia contro il cancro il 13 febbraio 2015. Oggi la sua storia rivive grazie al teatro. Per raccontare che quando c'è la fede anche un male incurabile si può affrontare con il sorriso

Tre anni dopo che Michele Dal Bianco ha lasciato la vita terrena, piegato da un male incurabile, l’energia del guerriero di Zanà, paesino in provincia di Vicenza, è rivissuta grazie ad uno spettacolo teatrale.

Niente è impossibile”, il motto di Michele ha ispirato l’associazione Onlus Team for Children, per lo spettacolo ‘Sbullonati, testa dura senza paura’, portato in scena lo scorso 18 marzo dalla compagnia teatrale ‘Amici in scena’, per lanciare un messaggio forte contro il bullismo e la prepotenza.

Il primo day hospital oncologico

Michele da quelle parti è considerato un vero eroe. Nel periodo in cui la sfida contro una rara forma di tumore al cervello si faceva sempre più in salita, si rifugiò in una fede profondissima, circondato dall’affetto dei suoi genitori e degli amici più stretti di “Team for Children Vicenza” con i quali collaborava per la costruzione del primo day hospital oncologico del San Bortolo di Vicenza.

Coralba Scarrico, presidente della Onlus, ha detto che «”il guerriero” ha lasciato nel cuori di tutte lo persone che l’hanno conosciuto una grande eredità di fede e speranza che non dimenticheremo mai» (www.altovicentinonline.it, 13 marzo).

“Sento che il Signore è al mio fianco…”

Così scriveva sul giornalino dell’associazione Michele, poco prima di morire. «Sento che anche il Signore è al mio fianco, e questo è ciò che mi aiuta di più in questi giorni: avere fede nel Signore, e non arrendersi mai davanti alle difficoltà. Tutto è possibile quando ci si crede veramente. Tutto si può fare quando si ha la fede nel cuore, e due genitori come i miei».

  • 1
  • 2
Tags:
cancrofede
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni