Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Santi Crispino e Crispiniano
News

L'ISIS uccide 4 membri di una famiglia cristiana in Pakistan

PAKISTAN FUNERAL

BANARAS KHAN I AFP

Cristiani pakistani al funerale di una delle vittime dell'attacco contro quattro cristiani avvenuto a Quetta il 2 aprile.

Zelda Caldwell - pubblicato il 05/04/18

L'attacco è avvenuto il giorno dopo Pasqua

L’ISIS ha rivendicato la responsabilità di un attacco terroristico nei confronti di una famiglia cristiana di Quetta, in Pakistan, che ha provocato quattro morti il giorno dopo Pasqua.

I membri della famiglia stavano viaggiando in risciò quando degli uomini armati su due motociclette hanno aperto il fuoco contro di loro. Tre uomini e una donna sono rimasti uccisi, e una bambina di dieci anni è stata portata in ospedale, si legge in un resoconto di NPR.

“Quattro parenti cristiani si stavano recando in un mercato vicino su un risciò elettrico quando due sconosciuti armati su una motocicletta hanno aperto il fuoco”, ha dichiarato il funzionario di Polizia Moazzam Jah Ansariucanews.com. “È stato un attacco mirato e un atto di terrorismo”.

Gli omicidi hanno avuto luogo nella stessa città in cui una settimana prima del Natale dell’anno scorso due attentatori suicidi avevano attaccato una chiesa cristiana uccidendo 9 persone e ferendone 56. Lo Stato Islamico ha rivendicato anche quel massacro.

In base al resoconto di ucanews.com, Pervaiz Masih, una delle vittime, era un autista di risciò che stava portando i suoi parenti a prendere un gelato quando sono stati attaccati all’esterno di casa sua, nel quartiere a maggioranza cristiana di Quetta, capoluogo della provincia pakistana del Belucistan.

“Pervaiz Masih viveva a Quetta da 10 anni. I suoi parenti erano venuti per la prima volta da Lahore e Dubai per festeggiare la Pasqua con lui il 29 marzo”, ha dichiarato un vicino, Aftab.

“Sono tornati dalla cena e stavano uscendo a prendere un gelato nel mercato vicino quando sono stati colpiti. I corpi verranno rimandati a Lahore per la sepoltura”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
isisomicidiopakistanpersecuzione cristianistato islamico
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni