Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Ex modella di Victoria’s Secret chiede perdono per aver “promosso un’immagine del corpo poco sana”

BRIDGET MALCOLM
Condividi

Bridget Malcolm si pente del danno che ha provocato a se stessa e del modo in cui ha potuto influire negativamente sugli altri

Molte ragazze vedono le famose sfilate della marca Victoria’s Secret o le sue pubblicità e pensano: “Wow, mi piacerebbe proprio avere il corpo di quella modella!”

E se vi dicessimo che per ottenerlo dovete smettere di mangiare o sentirvi in colpa per aver morso una mela che non avevate progettato di mangiare quel giorno? O che potete avere quel corpo se vi odiate ogni volta che vi guardate allo specchio?

Non sto dicendo che sia l’unico modo per ottenere un corpo da dieci e lode (che si può raggiungere anche a lungo termine con una dieta bilanciata e un piano di esercizio coerente e sano), ma questa è stata l’esperienza della modella australiana Bridget Malcolm, uno dei famosi “angeli” di Victoria’s Secret durante le sfilate del 2015 e 2016.

La Malcolm ha deciso di inserire questa settimana nel suo blog un post intitolato “Benessere, Body Positive: Dismorfia corporea” per confessare che per molto tempo ha sofferto di questo disturbo, che faceva sì che indipendentemente da quanto fosse magra si vedesse sempre grassa, e per questo consumava meno cibo di quello di cui il suo corpo aveva bisogno per funzionare bene ed eccedeva con le ore trascorse in palestra.

Oltre al danno a se stessa (ormai sta terminando la fase di riabilitazione), la modella si sente in colpa per quello che ha potuto provocare a bambine e donne “promuovendo un’immagine del corpo poco sana” attraverso le reti sociali.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.