Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 05 Marzo |
San Casimiro
home iconSpiritualità
line break icon

Come accostarsi alla Confessione quando non lo si fa da anni

Hernán Piñera CC

Philip Kosloski - pubblicato il 05/04/18

Una guida pratica per chi esita a tornare ai sacramenti

Confessarsi per la prima volta dopo 5, 10, 20, 30 o più anni può spaventare. Sappiamo che dovremmo farlo, ma c’è una parte di noi riluttante o che teme di tornare ai sacramenti.

Oltre al senso di vergogna, potremmo aver semplicemente dimenticato come ci si confessa.

Per chi esita a ricevere la misericordia di Dio, ecco una guida pratica ai vari passi della Confessione:

Passo 1: L’esame di coscienza

È la parte più necessaria della Confessione. Prima di confessare i propri peccati bisogna conoscerli. In genere una persona va a confessarsi e riferisce al sacerdote i peccati che ricorda dall’ultima Confessione, ma se questa è avvenuta vent’anni prima può essere piuttosto difficile. La chiave è riferire al sacerdote tutti i peccati mortali che si ricordano.

Parlando con il sacerdote, bisogna riferire il peccato e il numero di volte in cui si è commesso (almeno in generale, dicendo qualcosa del tipo “Non sono andato a Messa per vent’anni”).

Quando pensate a questi peccati, ricordate che il sacerdote ha già sentito di tutto. Non lo sorprenderete né lo sconvolgerete.

Pensate anche alla Confessione come ad andare da un medico. Se non gli dite che vi fa male il braccio, non sarà in grado di effettuare una diagnosi e proporre una cura. Allo stesso modo, se non riferite al sacerdote un peccato non sarà in grado di offrirvi l’assoluzione e di aiutarvi a guarire la ferita spirituale.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
confessionesacramenti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
L’ostia “vola” sospesa in aria: il miracolo eucaristi...
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Gelsomino Del Guercio
Prete morto per Covid: lo aveva “profetizzato” in una...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Lucandrea Massaro
Benedetto XVI conferma la fedeltà a Francesco «Non ci sono due Pa...
6
PUSTYNIA
Felipe Aquino
Attenzione alle penitenze assurde in Quaresima
7
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni