Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Qual è il miglior allenamento per il cervello?

Child Reading
Shutterstock
Condividi

Ricerche con risonanza magnetica rivelano che questa semplice abitudine esercita il cervello più di quanto si possa immaginare

Un gruppo di ricercatori dell’Università di Stanford ha studiato cosa accade nel cervello quando una persona legge libri di letteratura.

Gli esperti hanno studiato il cervello di un gruppo di persone raccogliendo immagini dell’attività cerebrale attraverso la risonanza magnetica mentre gli interessati leggevano le opere di Jane Austen.

I risultati della ricerca hanno indicato un aumento sorprendente e inaspettato del flusso sanguigno in varie aree del cervello.

L’attività cerebrale e il flusso sanguigno durante la lettura vanno ben al di là dell’area cerebrale associata alla funzione esecutiva di prestare attenzione a un compito, ovvero quello della lettura.

Una delle responsabili della ricerca, Natalie Phillips, PhD, ha spiegato che dedicarsi con attenzione alla lettura “richiede il coordinamento di molteplici funzioni cognitive complesse”.

Il flusso sanguigno aumenta significativamente in varie aree del cervello anche durante la lettura meno impegnata.

La Phillips crede che ogni stile di lettura possa creare standard diversi nel cervello, il che renderebbe la lettura un’attività ben più complessa e benefica per il cervello che vedere la televisione o fare dei giochi.

L’esperimento si è concentrato sull’attenzione letteraria, ovvero sulla dinamica cognitiva dei vari tipi di attenzione che un lettore ha nel momento in cui legge.

L’esperta ha anche sottolineato che uno degli obiettivi principali dello studio è indagare sul valore dello studio della letteratura.

Oltre a incentivare buoni scrittori, lettori e pensatori, la ricerca vuole anche capire come la lettura finisca per essere un allenamento cerebrale efficace e di ampia portata.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.