Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

La chiesa cattolica di New York amata dai registi italoamericani

Godfather
Paramount
Condividi

La St. Patrick’s Old Cathedral figura spesso nei film di Coppola e Scorsese

Martin Scorsese, cresciuto a qualche isolato di distanza da Old Saint Patrick’s, a Little Italy, che ha descritto “come un paesino della Sicilia”, ha mostrato la chiesa in due dei suoi film più famosi ambientati a New York City.

Una delle prime scene di Mean Streets (1972) vede un giovane Harvey Keitel che interpreta il personaggio di Charlie, membro della criminalità organizzata, in ginocchio di fronte all’altare principale di Old Saint Patrick’s.

La chiesa appare anche in una delle scene notturne di Gangs of New York (2002), in cui l’arcivescovo Hughes cerca di difendere la parrocchia cattolica dagli attacchi di una folla inferocita armata di torce e forconi.

Qualche mese fa, il regista da Oscar ha dato un’altra prova del suo attaccamento alla parrocchia della sua infanzia unendosi alla campagna di raccolta fondi da 2 milioni di dollari per restaurare l’organo a canne di 150 anni, progettato dal famoso costruttore di organi Henry Erben nel 1868 e assemblato da un team di artigiani europei e americani altamente specializzati.

“La bellezza a livello acustico ed estetico dell’organo di Erben, realizzato da artigiani immigrati, ci ispira ancora oggi”, ha affermato Scorsese in una dichiarazione. “Dobbiamo preservarlo perché è un’opera d’arte musicale che ci parla della nostra storia. Non possiamo capire il futuro o il presente a meno che non conosciamo il passato. Ascoltare il suono trascendente di questo capolavoro americano del XIX secolo ci porterà dove dobbiamo stare”.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni