Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Andras ha tre mogli, Zoltan ama il paracadute, Marika chiede l’Eucaristia. Tutti mendicanti dell’amore di Cristo

© DR
Condividi

A Budapest le suore di Madre Teresa "viziano" i pazienti di un ospedale per senzatetto, sì: donano loro tutte le premure che merita chi porta addosso l'immagine di Gesù sofferente

Marika mi ha chiesto una bibbia, altri hanno voluto confessarsi e ricevere l’eucaristia. Zoltan, che vanta centosettanta lanci col paracadute, si è commosso quando gli abbiamo fatto ascoltare la musica di My fair lady, un vecchio musical degli anni Sessanta che ricordava con nostalgia. Mi colpisce sempre l’apertura di queste persone. Quando sono lontane dall’alcool, manifestano una grande umiltà, semplicità e il desiderio di stare con noi.

Abbandonati e reietti da tutti, sono visibilmente grati di essere guardati e trattati come persone. Veramente i mendicanti ci sono maestri nell’accettare ed accogliere il bisogno che abbiamo di essere salvati, di essere guardati non secondo gli innumerevoli errori, le ferite della nostra vita ma con l’amore infinito di Cristo che, sofferente e rifiutato, si identifica con loro. Come ci hanno insegnato le Missionarie della Carità, questo sguardo può nascere solo dalla contemplazione. Così anche noi, ogni domenica, tentiamo di vivere un’affezione nuova, che nasce dalla fede e non dai criteri del mondo, grati per l’esistenza di questi nostri fratelli che incontriamo oggi e che desideriamo abbracciare, quando verrà la fine, nella casa del Padre.

QUI IL LIK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni