Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconFor Her
line break icon

Qui presso a Te. Storia di Rosa, Yussef e Joana che non hanno abbandonato Gerusalemme

Widok na Kopułę na Skale i starą Jerozolimę z kościoła Dominus Flevit (łac. Pan zapłakał) na zboczu Góry Oliwnej. Fot. Or Hiltch | Getty Images

ATS Pro Terra Sancta - pubblicato il 30/03/18

È il caso della famiglia Abdnur. Felice dei suoi tre figli, Minoda, Farid, Josafin, Yussef si è spostato in città vecchia da Shu’ Afat (Gersualemme est, in città nuova), dove abitava in una piccola casa affittata. «L’affitto era troppo alto e anche se avevo un buon lavoro in un bell’ospedale, l’ospedale di Hadassah, ero costretto a chiedere una mano alla mia famiglia e agli amici» racconta il giovane. Grazie agli aiuti, oggi la situazione della sua famiglia è migliorata: un piccolo magazzino seminterrato è stato allargato e sono stati ricavati altri ambienti, tra cui una bellissima cucina. Yussef è davvero molto grato e ringrazia tutti i giorni per questa occasione.

Anche Joana è appena tornata ad abitare in Città Vecchia, esattamente accanto alla casa dove era nata. Da due settimane vive qui con suo marito Hassan e i suoi cinque figli, a due passi dal suq, in pieno quartiere musulmano. Lei è cattolica, ma come dimostra il cognome Sahagian, suo marito invece è cristiano armeno. «Per tanti anni – dice Joana – abbiamo vissuto in una casa piccolissima, era un’unica camera in cui vivevamo in sette persone!» Ora, Joana ha ottenuto una nuova casa spaziosa. «Grazie a voi che ci avete aiutato tanto con i lavori di ristrutturazione, mentre le decorazioni e le luci sono opera di mio marito». La cosa più bella per lei è essere ritornata vicino a sua madre, che abita lì di fronte in un altro complesso di case della Custodia, sviluppatesi intorno a uno dei tanti Hosh (un grande cortile) tipici delle città antiche di Terra Santa.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE

  • 1
  • 2
Tags:
casafrancescanigerusalemme
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni