Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 02 Marzo |
Sant'Agnese di Boemia
home iconSpiritualità
line break icon

Perché durante la Quaresima si coprono le immagini sacre?

VEILED CROSS

Corinne Simon I Ciric

3 avril 2010: Dévoilement de la croix avant la vigile pascale, égl. de Saint-Nicolas d'Aliermont, Seine-Maritime (76), France. April 3rd, 2010: Easter vigil. Saint-Nicolas d' Aliermont's parish, Seine-maritime (76), France.

padre Paulo Ricardo - pubblicato il 29/03/18

In alcuni luoghi con l'avvicinarsi della Pasqua le statue nelle chiese vengono coperte da un velo. Da dove deriva questo costume, e cosa significa?

Da dove deriva il costume cattolico di coprire le immagini sacre durante il periodo liturgico della Quaresima?

La risposta a questa domanda si ritrova nella ricchissima architettura liturgica della Chiesa. In primo luogo, le immagini non si coprono durante tutta la Quaresima, ma solo nei giorni che precedono la Passione del Signore, più esattamente a partire dalla V Domenica di Quaresima.

A differenza del Messale Romano del 1962, l’edizione del Messale di Paolo VI non prevede più l’obbligatorietà di questa pratica (cfr. Paschalis Sollemnitatis, n. 26). Spetta alle Conferenze Episcopali discernere l’opportunità di mantenere o meno questo costume in ogni regione, in base a come si recepisce a livello culturale.

Più importante delle norme, comunque, è comprenderne il significato. Coprendo il crocifisso fino al Venerdì Santo e le immagini dei santi fino alla Veglia Pasquale, la Chiesa anticipa il lutto per la morte del suo Signore.

Anche l’approccio delle letture è diverso: nelle prime settimane di Quaresima i testi liturgici esortano soprattutto alla penitenza e alla conversione personali, mentre a partire dalla V settimana di Quaresima, che nel calendario antico si chiamava semplicemente I Domenica di Passione, i fedeli iniziano ad ascoltare le narrazioni del Vangelo di San Giovanni, che invitano a guardare a Gesù crocifisso non tanto con gli occhi della carne quanto con quelli dell’anima.

Nella sua pedagogia di madre, quindi, la Chiesa introduce i fedeli in un mistero: il Venerdì Santo la croce viene scoperta di nuovo e offerta all’adorazione dei fedeli.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
crocifissoimmagini sacrequaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Sanctuary of Merciful Love
Bret Thoman, OFS
Le acque guaritrici profetizzate da una suora del XX secolo
2
FUMETTI MATRIMONIO DIO
Catholic Link
5 immagini su cosa accade in un matrimonio che ha Dio al centro
3
Philip Kosloski
Perché i cattolici non mangiano carne i venerdì di Quaresima?
4
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il diluvio è il risultato dell’ira di Dio, può arrivarne...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
POPE FRANCIS AUDIENCE
Ary Waldir Ramos Díaz
Perché dobbiamo fare il segno della croce nei momenti di pericolo...
7
Communion
Claudio De Castro
Comunione: si ha tra le mani il Figlio di Dio, e serve rispetto
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni