Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconSpiritualità
line break icon

Il brano più bello ed enigmatico della Settimana Santa

MOZART

Barbara Krafft-PD

Angeles Conde Mir - pubblicato il 29/03/18

L'opera musicale si interpretava solo nella Cappella Sistina per pochi privilegiati... fino a quando è arrivato Mozart

Si tratta di una delle composizioni musicali più belle che risuonano durante la Settimana Santa, soprattutto a Roma. È il Miserere Mei, Deus, composto da Gregorio Allegri nel 1638 durante il pontificato di Papa Urbano VIII.

È il Miserere, il Salmo 51 che si celebra nelle celebrazioni penitenziali, messo in musica, composto per essere cantato nella Cappella Sistina nel Triduo Pasquale della Settimana Santa.

Poteva risuonare solo nella Cappella Sistina, e c’era perfino la pena della scomunica per chi avesse diffuso la composizione al di fuori delle sue mura. Nonostante tutto, ne vennero realizzate delle copie. L’imperatore Leopoldo I d’Austria ne ottenne ad esempio una, anche se non era la più fidedigna.

Solo nel 1770 un bambino prodigio ruscì a realizzare quella che al giorno d’oggi, con alcuni arrangiamenti, risuona in questo periodo dell’anno. Ad appena 14 anni, il ragazzo accompagnò il padre a Roma, dove ebbe l’opportunità di ascoltare la composizione di Allegri nella Cappella Sistina. L’opera veniva interpretata da più di un secolo solo dal coro della Cappella e non era mai uscita da questa.

Il ragazzo in questione era Wolfgang Amadeus Mozart, e gli bastò ascoltarla una volta sola per riuscire a scriverla, a memoria. Insoddisfatto del risultato, tornò ad ascoltarla per apportare le opportune correzioni alla partitura.

  • 1
  • 2
Tags:
canzonecappella sistinamozartmusicasettimana santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni