Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Siamo tutti sulla stessa barca … a remare per essere felici

BOAT, FATHER, SON,
Shutterstock
Condividi

Dietro ogni giornata uggiosa c’è la possibilità di scegliere la felicità e far sì che la nostra casa sia il cuore caldo di Dio

Ho sentito tante volte dire che la felicità è una scelta, ma poi ho scoperto che non è gratis, anzi! Costa moltissimo! Costa rinunciare al lamentarsi, all’essere ripiegati su se stessi; costa avere il coraggio di fidarsi mettendo in discussione le proprie certezze ; costa avere come obiettivo il massimo e non accontentarsi mai del mediocre. È un cammino quotidiano e costante, per temerari e coraggiosi.
Ci sono dei giorni in cui fuori piove come oggi e l’ultima cosa che vorrei fare è sentire la sveglia delle 6.25 (a cui poi segue quella delle 6.30, a cui segue un bacio al maritino e un “dai amore alzati prima tu se no i bambini fanno tardi a scuola”). Preferirei che qualcuno intervenisse con un altoparlante tipo quello degli aeroporti dicendo: “Gentile mamma e gentile papà (basta anche solo mamma!) la giornata che stava per iniziare è stata annullata. Rimanete a letto con le cinture allacciate e tenete strette le coperte”.Ci sono giorni depressive in cui devo portare per l’ennesima volta la macchina dal meccanico (tipo oggi!), ho litigato con Francesco perché la lavastoviglie non funziona bene da mesi (ha venticinque anni, almeno!), la lavatrice non strizza più bene, la muffa in casa sta mietendo allergie respiratorie e soprattutto non riusciamo a capire dove cappero dobbiamo vivere (Germania o Italia, ma dove esattamente?).In tutto questo dovrei

trovare un motivo per essere felice perché la felicità non dipende da quello che ti succede ma è una scelta…

quante volte hai sentito questa frase? Mi pare di averla detta proprio io al corso L’amore chiama, l’amore è urgente a Torino e poi sicuramente ti hanno fatto na capoccia così ad Ingannevole come l’amore e ad Assisi. Ecco, in giorni come oggi mi viene da mandare tutti a quel paese ad iniziare da me, i frati d’Assisi e Mimmo e Cinzia di Ingannevole. Ma da voi, cari amici frati e cari amici pugliesi, piove per nove giorni di fila senza sosta? A voi vi capitano i giorni in cui dalla macchina vecchia, alla lavatrice sfonnata non ve ne bene una? (…mi sa che la prima che ho detto no, non vi capita, ma la seconda si purtroppo..).

Lo so, non mi è successo niente di grave, stiamo tutti bene (tranne il mio piccolo Samy con un strana malattia tipo varicella sulla bocca e le mani), Chiara è addirittura partita due giorni in montagna con la scuola e Maria non vede l’ora di avere mamma tutta per se per una sanissima serata würster e patatine davanti a Jasmine della Disney proiettata in soggiorno.

Non so voi, ma certi giorni è difficile essere felici. E quando penso che la felicità è una scelta mi arrabbio ancora di più, però in fondo al cuore sento che c’è Verità in questo, che questa frase è vera, che davvero se po fa!

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni