Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconChiesa
line break icon

Perché il Papa ha voluto una Vergine del Silenzio in Vaticano?

VIRGIN

Facebook Fra Emiliano Antenucci

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 27/03/18

Parla fra' Emiliano Antenucci, Missionario della Misericordia e ideatore di corsi sul silenzio

Fra’ Emiliano Antenucci è un cappuccino di 38 anni originario di Vasto (Chieti), scrittore e divulgatore, che condivide con Papa Francesco una devozione particolare: quella per la Vergine del Silenzio, di cui il Pontefice ha voluto collocare un’icona nel Palazzo Apostolico del Vaticano per esortare tutti a evitare pettegolezzi e maldicenze.

Il Pontefice ha benedetto l’icona il 18 maggio 2015, un giorno che rimarrà sempre impresso nella memoria di fra’ Emiliano, nominato dal Papa Missionario della Misericordia in occasione dell’Anno Santo straordinario della Misericordia e ideatore di corsi specifici sul silenzio rivolti a quanti “desiderano uscire dall’inferno dei pensieri e dalla confusione dei sentimenti per ascoltare la musica dell’unico e grande Silenzio: Dio”.

L’immagine è posta tra i due ascensori all’ingresso principale del Palazzo Apostolico, nel cortile di San Damaso.

“Quanti crocifissi, dipinti, icone riceve il Papa ogni giorno, e magari li mettono nelle soffitte del Vaticano o li donano o vendono per raccogliere denaro per i poveri!”, ha pensato fra’ Emiliano.

Con l’icona della Vergine del Silenzio, però, “non è stato così”, ha affermato, perché “è stata collocata in un luogo in cui la potessero vedere tutti” ed è custodita da una guardia svizzera.

Il religioso sostiene di avere l’originale dell’immagine e di essere testimone di “tutti i miracoli che ha compiuto, non solo in Italia, ma anche in Messico, Ecuador, Polonia e in altre parti del mondo”.

“La Vergine si chiama del Silenzio, ma per esperienza posso assicurare che parla più di altre Madonne”, ha aggiunto.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
iconamadonnapapa francescosilenzio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni