Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconFor Her
line break icon

Accade in Cina. Scoprono di essere stati nella stessa foto da sconosciuti, 11 anni prima del matrimonio

YE AND XUE CHENGDU

Ye Chengdu / Fair Use

Annalisa Teggi - Aleteia - pubblicato il 19/03/18

Sposarsi è per lo stupore di un incontro che vorresti eterno e che bastava un attimo perché non accadesse. Ma ci vuole molta ironia per stare assieme tutti i giorni

«Ma dove sei?» è questa la frase più frequente, pronunciata con tono perentorio e urlante, che mio marito si sente rivolgere al telefono. Ed è ovviamente colpa sua, perché fa tardi, perché non c’è quando serve, perché non avvisa, perché sono sola a casa coi bambini. Perché.

Sono lontani i tempi del fidanzamento in cui, con gli occhi languidi, gli chiedevo: «Chissà dov’eri tu il giorno in cui ho mollato quello là ed ero convinta, disperata, di non trovare più nessuno?».

Rovesciamo la prospettiva. «Guarda che so che ci sei, anche se non parli in continuazione» è questa la frase più frequente, pronunciata con tono perentorio e sardonico, che mi sento rivolgere da mio marito, visto che appena oltrepassa la soglia di casa gli rovescio addosso ogni sillaba del mio flusso di coscienza. Sono lontani i tempi del fidanzamento in cui, con occhi brillanti, mi diceva: «Pensa se non ci fossimo trovati per caso a quella mostra! Non saremmo qui adesso».

Il matrimonio si fonda sullo stupore di un incontro che vorresti eterno, e si fonda sull’ironia di sbattere addosso a quell’incontro per i corridoi di casa tutti i giorni della vita. È fare i conti con la cosa più bella, sbuffando perché è così persistente, vincolante, indissolubile.




Leggi anche:
Luca Barbarossa canta a Sanremo la storia d’amore con sua moglie: 20 anni di matrimonio e 3 figli

  • 1
  • 2
Tags:
cinamatrimoniovita quotidiana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni