Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 16 Ottobre |
Santa Margheria-Maria Alacoque
Aleteia logo
home iconSpiritualità
line break icon

Quando ho raccontato a Gesù i miei dolori, mi ha parlato dei suoi

ALONE SAD PEACE

By Warpboyz | Shutterstock

Tati Escreveu - pubblicato il 15/03/18

Ho visto che se varie volte mi sono sentita abbandonata dalla mia famiglia e dai miei amici, era successo anche a lui. E sono riuscita a leggere al riguardo uno dei versetti più belli e più tristi che ho trovato nella Bibbia, quello in cui Gesù dice ai suoi discepoli: “Ecco, verrà l’ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto proprio e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me” (Giovanni 16, 32).

Come aveva previsto, Gesù è stato lasciato solo nel momento in cui aveva più bisogno di persone accanto, il giorno in cui è stato giudicato e poi crocifisso.

Per questo, ho imparato con Gesù che la solitudine non è mai completa, per quanto possa guardarmi intorno e non vedere nessuno, perché Dio non mi lascia mai, ma si mostra intensamente e costantemente presente nei momenti di solitudine quando lo cerco in modo più profondo.

Oltre a questo, ho imparato con il Maestro che nelle situazioni in cui sono tentata e sento che non riuscirò a resistere di fronte a ciò che mi viene proposto Gesù lo capisce, perché Egli stesso è stato tentato dal diavolo nel deserto per 40 giorni e 40 notti.

E in questo modo Gesù sa che, come esseri umani, veniamo costantemente bombardati dal nemico – da persone, oggetti, luoghi e altro che desiderano portarci alla perdizione eterna. Pur avendo subìto ogni tipo di tentazione, Gesù non ha ceduto, non si è arreso, non ha commesso neanche un peccato, lasicandoci un’eredità di santità e purezza, mostrando che è possibile dire di no e vincere con Lui la battaglia che esiste dentro di noi.

Un’altra cosa a cui non avevo pensato è che Gesù comprende il dolore della perdita, la volontà di non piangere senza riuscire a trattenersi, l’agonia di un’anima abbattuta dalla tristezza. Capisce tutto questo.

Gesù ha pianto di fronte alle persone che lo hanno visto fare tanti miracoli. Ha chiesto che la sua sofferenza finisse. Ha sudato sangue perché aveva emozioni estreme che gli nascevano nel petto.

Per questo, ha capito quando ho perso una delle persone che avevo amato di più e gli ho detto che non avrei sopportato altro, che per me era troppo, che non ho né la forza né la volontà di continuare. Gesù sapeva com’è vedersi in mezzo a una tempesta, con la barca che minaccia di affondare.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
difficoltàdoloregesù cristo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
2
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
3
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
4
CARLO ACUTIS
Silvia Lucchetti
“I primi miracoli mio figlio li fece il giorno del funerale”
5
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
BERGOGLIO
Gelsomino Del Guercio
“Se non mi sposo con te, mi faccio prete”. Così parlò il futuro P...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni