Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Aleteia

La statua della Vergine Maria più alta della Statua della Libertà

VIRGIN OF PEACE
Condividi

Costruita in Venezuela sul luogo in cui si dice che la Vergine sia apparsa nel 1570

Dal 1892 al 1954, quando Ellis Island serviva come principale porto di ingresso negli Stati Uniti, i migranti che arrivavano nel Paese dopo aver attraversato l’Oceano Atlantico venivano accolti da una colossale statua neoclassica che rappresentava l’unica cosa che cercavano: la libertà.

“E poi, all’improvviso, abbiamo provato una profonda commozione e siamo arrivati in America”, ha ricordato un migrante. “Tutti hanno iniziato a gridare vedendo la Signora, la Statua della Libertà”.

“La Signora”, una statua di rame alta più di 45 metri, venne donata dalla Francia agli Stati Uniti nel 1886. Fu progettata dallo scultore francese Frédéric Auguste Bartholdi e costruita da Gustave Eiffel, autore un anno dopo della torre che porta il suo nome a Parigi.

Per anni “la Libertà che illumina il Mondo” (com’è formalmente nota la Statua della Libertà) è stata la statua più alta di tutto il continente americano, ma nel 1983 lo scultore spagnolo Manuel de la Fuente ha eretto una statua più alta della Vergine Maria, la Virgen de la Paz (Vergine della Pace), nello Stato di Trujillo, nel Venezuela occidentale.

Questa statua imponente, realizzata completamente in calcestruzzo e dal peso di oltre mille tonnellate, è pochi centimetri più alta della Statua della Libertà, che misura 46 metri dalla base alla torcia, e qualche metro più alta della famosissima statua del Cristo Redentore (38 metri), situata sulla cima della collina del Corcovado a Rio de Janeiro (Brasile).

La statua è stata costruita per ordine del Presidente venezuelano Luis Herrera Campins su un altopiano di oltre 1.400 metri chiamato Peña de la Virgen (Roccia della Vergine), dove si dice che la Madonna sia apparsa nel 1570.

Secondo la tradizione, una giovane donna stava camminando per le strade del villaggio di Carmona per andare a comprare delle candele. Un gruppo di uomini le si avvicinò chiedendo: “Perché cammini da sola?”, al che lei replicò: “Non sono sola. Sono con Dio, il sole e le stelle”, o, in base ad altre versioni: “Fratelli, non dimenticate che cammino con Dio, mio protettore”. Gli uomini la seguirono mentre lei si andava a nascondere dietro alcune rocce, e si resero conto della sua vera identità.

Come la Statua della Libertà, la Virgen de la Paz può essere visitata dall’interno, e le sue cinque balconate offrono un panorama spettacolare della foresta tropicale circostante.

Entrambi i monumenti hanno un ricco simbolismo. La Statua della Libertà rappresenta Libertas, la dea romana della libertà, che stringe nella mano destra alzata una torcia, mentre nella sinistra ha una tavola con su scritto JULY IV MDCCLXXVI (4 luglio 1776), la data della Dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti.

La Virgen de la Paz è ispirata a Nostra Signora della Pace, patrona spirituale di Trujillo dal 1568 e della diocesi locale dal 1960. Nella mano destra ha una colombia bianca, simbolo di pace sulla terra.

La statua detiene anche un altro record, quello della più alta rappresentazione di Maria al mondo. Nonostante le sue dimensioni colossali e il suo simbolismo profondamente evocativo, non attira tuttavia tanti visitatori quanto altri luoghi turistici del Paese.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni