Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

La reazione di una mamma di fronte alla figlia con sindrome di Down

BIRTH
Condividi

“È nostra figlia e noi siamo la sua famiglia. Per noi è perfetta!”

Amber Rojas di recente ha partorito per la quinta volta. Mamma esperta, stavolta ha voluto lasciare “qualcosa all’immaginazione”, preferendo non sapere il sesso del bimbo che portava in grembo.

Lei e il marito, Fernando Reign, si sono preparati per far nascere il piccolo in acqua.

È stato tutto molto rapido. Amber, che ha 35 anni, ha iniziato a sentire le contrazioni quando la testolina del bambino già stava per uscire. Era una bambina, che è stata chiamata Amadeus.

“Ho sentito che era diversa dagli altri quattro figli”

Ma le sorprese non arrivano mai da sole. Quando ha visto la sua nuova bambina, Amber ha notato qualcosa di particolare.

“Tutti i bambini hanno gli occhi piccoli, ma ho notato che i suoi erano diversi. E ho provato qualcosa di diverso da quello che avevo provato con gli altri quattro figli”, ha affermato in un’intervista.

L’ostetrica è arrivata con la notizia: “Sua figlia ha la sindrome di Down”. È stato allora che in Amber è nata una forza straordinaria.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.