Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

Pro e contro della televisione per i bambini

TV
Lopolo - Shutterstock
Condividi

La TV è efficace per la formazione degli atteggiamenti nei bambini, visto che fin dalla tenera età sono sottoposti alla sua influenza senza disporre di altro tipo di informazioni

In base alla teoria della socializzazione comunitaria di Erickson, è tra i 2 e i 6 anni che si definiscono le preferenze nei confronti della madre, del padre, dei familiari e di altre persone dell’ambiente del bambino. Attraverso questo processo, il bambino acquisisce abilità e modi di comportarsi in società.

Dai 4-5 anni si stabiliscono le abitudini e le caratteristiche emotive attraverso l’imitazione e l’identificazione. La condotta e gli atteggiamenti delle persone che circondano il bambino sono il suo punto di riferimento, anche in modo inconsapevole.

I bambini ricorrono alla televisione per distrarsi, ridurre le tensioni e ottenere informazioni.

La vedono anche perché viene loro “imposta” e non hanno altra possibilità. È presente in casa, e osservano anche la condotta dei genitori quando questi la guardano.

I bambini sono imitatori eccellenti, anche durante i primi mesi di vita. Imparano a mangiare, a vestirsi, a usare il bagno e a interagire con gli altri. Anche se l’imitazione non è l’unico meccanismo di apprendimento dei bambini, è il primo e getta le basi dell’apprendimento futuro.

Non è un fattore che interessa solo i bambini, perché spesso influisce anche sugli adolescenti. Nell’arco della vita imitiamo gli altri per imparare cose nuove e rafforzare la nostra identità nei confronti di un gruppo particolare.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni