Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Ottobre |
Santi Luciano e Marciano
Aleteia logo
home iconFor Her
line break icon

Marica Branchesi, cervello non in fuga: le stelle cantano in coro alla maternità

MARICA BRANCHESI

YouTube I Tv2000It

Annalisa Teggi - Aleteia - pubblicato il 14/03/18

Intanto porto a casa questo dato e voglio raccontarlo nel modo più bello possibile ai miei figli. Il nostro corpo porta l’eco di una potente collisione stellare, mamma mia che vertigine!

Su questa relazione la Branchesi insiste: il tempo dell’universo e il tempo della nostra vita sono legati. È tutto ciò che ruota attorno a quest’intuizione che le fece scegliere il campo dell’astronomia al tempo di iscriversi in università, dice: «Ho intuito che studiare l’universo mi avrebbe portato ad avere delle risposte, sull’universo e su di me».

Penso a mio figlio maggiore, ha cominciato le medie ed è in un momento di totale rifiuto della scuola. I voti non mi interessano, gliel’avrò ripetuto migliaia di volte. Mi interessa che, a qualunque cosa voglia dedicarti, tu tenga insieme l’alfa e l’omega, cioè la tua persona e la realtà per intero; questo vorrei dirgli in modo chiaro. Più ti spalancherai al reale nel vasto e nel profondo, più conoscerai il tuo intimo nel vasto e nel profondo.




Leggi anche:
Origine dell’uomo e dell’universo: scienza e fede possono convivere

Osservare, questo è il verbo attorno a cui ruota la vita di uno scienziato. E ce lo immaginiamo a testa in su, staccato dalle dinamiche della quotidianità. L’evento decisivo per la ricerca e la carriera di Marica Branchesi smentisce questo luogo comune; si potrebbe sintetizzare dicendo che quando il cielo le ha precipitato addosso 100 secondi di meraviglia, lei aveva appena visto nascere un bambino. Il macro del cosmo danza all’unisono con il micro della terra.

È il 17 agosto 2017 (alle spalle di una giornata così importante ci sono anni di ricerca invisibile, costante, totalizzante) e Marica ha trascorso la notte in ospedale ad assistere al travaglio della sorella. Torna a casa nel primo pomeriggio con la stanchezza e la gioia di chi ha visto nascere un bambino e a quel punto il cielo bussa alla sua porta: riceve un segnale di allerta sul cellulare, significa che la rilevazione delle onde gravitazionali avverte che potrebbe essere in corso un evento cosmico importante.

In effetti è così: con tutta la strumentazione del caso viene registrato un segnale che dura 100 secondi ed è la danza di due stelle di neutroni che ruotano prima di fondersi assieme. Questo messaggio proviene da una distanza di 130 milioni di anni luce, significa perciò che è un evento avvenuto 130 milioni di anni fa, quando sulla Terra c’erano ancora i dinosauri. Ci ha messo così tanto ad arrivare fino a noi il messaggio di quella collisione e per fortuna qualcuno qui era pronto e predisposto a riceverlo, con lo stesso stupore con cui qualche ora prima aveva visto venire alla luce un neonato.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
astronomiamammascienza
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
VENERABLE SANDRA SABATTINI
Gelsomino Del Guercio
Sandra Sabattini beata il 24 ottobre. Lo ha deciso Papa Francesco...
2
MARCELLO BELLETTI
Annalisa Teggi
Un padre, una madre e 7 figli. Non è follia ma sovrabbondanza
3
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
4
medjugorje
Gelsomino Del Guercio
Cosa sono i “segreti” di Medjugorje? Che messaggi nascondono?
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
POPE JOHN PAUL II
Paola Belletti
Wojtyla affrontò il problema della frigidità sessuale femminile
7
ANGELICA ABATE
Annalisa Teggi
Quando il miracolo non è la guarigione ma una voce innamorata del...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni