Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
Aleteia logo
Approfondimenti
separateurCreated with Sketch.

Post Voto: mai un Parlamento così ‘nuovo’: tanti giovani e tante donne

© Public Domain

Agi - pubblicato il 12/03/18

Nel rinnovamento della rappresentanza il partito di Berlusconi ha doppiato il Pd, che ha il 34,51% di volti nuovi alla Camera e il 28,85% al Senato. Il piccolo drappello di Liberi e uguali è invece costituito in maggioranza di parlamentari confermati nel loro seggio: il tasso di matricole è di appena il 21,4% alla Camera e del 25% al Senato.

Mai tanti nuovi politici

Il 35% dei deputati e il 30,16% dei senatori eletti il 4 marzo non avevano mai avuto prima d’ora un incarico politico, nè a livello locale, nè a quello nazionale ed europeo. Primeggia in questa speciale classifica il Movimento 5 Stelle, con il 65% dei nuovi parlamentari alla prima esperienza politica in assoluto.

Per l’altro vincitore delle elezioni, la Lega, la percentuale è al 16% a Montecitorio e al 12% a Palazzo Madama. Tra gli eletti del Carroccio compaiono numerosi esponenti con incarichi a livello comunale, o come consigliere o come assessore: sono il 40% dei deputati e il 30% dei senatori.

AGI/Openpolis

Un dato molto alto considerando che la percentuale media di eletti che vengono da amministrazioni comunali è del 12,92% alla Camera e del 10,82% al Senato. Di tutt’altra natura invece la squadra di parlamentari eletti nel Partito democratico, che per il 65% alla Camera e il 71% al Senato sono deputati o senatori della XVII legislatura. In aggiunta il Pd schiera anche due presidenti di Regione, un parlamentare europeo, 9 consiglieri regionali e un assessore regionale.




Leggi anche:
Post voto: Ma i cattolici per chi hanno votato?

Mai tante donne

Il 34% dei nuovi parlamentari sono donne: è la percentuale più alta nella storia repubblicana. La XVIII legislatura vede il maggior numero di sempre di donne elette, sia alla Camera sia al Senato, con il picco di una tendenza che dura dagli ultimi dieci, in cui la fetta rosa delle Camere è sempre cresciuta. La scorsa legislatura aveva già fatto segnare un’impennata di quote rosa, sia a Montecitorio che a Palazzo Madama. Alla Camera l’aumento era stato del 50%, passando dal 20,41% della XVI legislatura al 30,7%. Con la XVIII legislatura la percentuale adesso cresce ulteriormente, passando al 34,62%. Solamente 10 anni fa, nella XV legislatura, le donne erano la metà, il 17,2%.

Pure a Palazzo Madama, secondo il rapporto Agi/Openpolis, i numeri sono record. Rispetto al 28,44% di senatrici della XVII legislatura, nella XVIII si passa al 34,75%, con un aumento del 22%. Il trend negli ultimi anni ha portato a quasi raddoppiare la percentuale di donne, considerando che nel periodo 2006-2008 il dato era fermo al 13,43%. Considerando le liste principali, il Movimento 5 stelle è quello che ha eletto la percentuale più alta di donne, poco sotto il 40%. Seguono, ma assai più dietro, Forza Italia (34,93%) e Partito democratico (33,93%). Staccato l’altro grande vincitore di queste elezioni, la Lega, con quasi 10 punti percentuali meno del Movimento 5 stelle (30,89%). Fratelli d’Italia è a quota 30,22% e chiude Liberi e uguali con il 27,77%.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
donnegiovanilega nordmovimento 5 stelleparlamentopolitica
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni