Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Che c’è di male nel paragone?

ENVY
Oleksii Shalamov - Shutterstock
Condividi

Paragonarsi a un amico o a un fratello è naturale, ma può anche diventare pericoloso

2. Identificate i vostri comportamenti comparativi

Il comportamento comparativo si verifica quando ci si paragona agli altri indipendentemente dal fatto che si troviano in una posizione superiore o inferiore. In generale, si paragonano le caratteristiche positive o negative altrui con le proprie. A volte i paragoni sociali possono essere utili, ma i comportamenti comparativi possono danneggiare la nostra autostima e impedire lo sviluppo sereno della nostra vita.

LOVE YOUR PET
Erica Magugliani | Unsplash

3. Concentratevi su ciò che avete

Quando vi renderete conto che paragonarvi agli altri non vi serve a niente cercherete altri modi per raggiungere il successo desiderato. Se iniziate a provare e ad esprimere gratitudine per i doni che avete, smetterete di concentrarvi sugli altri e inizierete a farlo su voi stessi. Dedicate più tempo a concentrarvi sugli aspetti positivi della vostra vita. Potreste rendervi conto del fatto che iniziate a notarli di più quando non siete occupati a paragonarvi agli altri.

MĘŻCZYZNA
Dineslav Roydev/Unsplash | CC0

Pagine: 1 2 3 4

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni