Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Gennaio |
Sant'Antonio
home iconStile di vita
line break icon

Che c'è di male nel paragone?

ENVY

Oleksii Shalamov - Shutterstock

Javier Fiz Pérez - pubblicato il 08/03/18

Paragonarsi a un amico o a un fratello è naturale, ma può anche diventare pericoloso

L’autostima di molte persone dipende dal loro paragonarsi agli altri, che può essere considerato – a patto che non lo si faccia in modo compulsivo – una tendenza naturale.

L’effetto del paragone è legato alla vicinanza all’altra persona e all’importanza che diamo alla caratteristica sulla quale effettuiamo il paragone.

Ad esempio, essere sconfitti da un fratello o un amico in un’attività in cui ci riteniamo particolarmente validi e in cui spiccare è importante per noi risulta più doloroso che essere sconfitti da un estraneo, perché la vicinanza aumenta il paragone sociale.

È naturale paragonarsi agli altri, ma se si è ossessionati dalle proprie carenze anziché concentrarsi sui campi in cui si spicca si sta dando attenzione all’aspetto sbagliato, cosa che può pregiudicare e perfino impedire di intervenire in molti aspetti della propria vita.

Scommettete su voi stessi

Ecco 5 consigli per potenziare la crescita personale senza bisogno di paragonarsi agli altri.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
rapporti interpersonali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Semplici scatti
Puoi chiamarle coincidenze ma sono carezze di...
Gelsomino Del Guercio
Etiopia, strage di cristiani nel Tigrai: dife...
SALVE REGINA
José Miguel Carrera
Un Salve Regina come non lo avete mai visto
Silvia Lucchetti
Silvia e Andrea: il nostro matrimonio stava c...
Alessandro Gisotti
Papa: prima di giudicare, guardiamoci allo sp...
FRA BENIGNO ESORCISTA
Chiara Ippolito
Il più commovente caso di liberazione: quando...
COVID
Gelsomino Del Guercio
Il prete: benedivo senza olio i malati gravi,...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni