Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 20 Settembre |
Notre Dame de la Salette
home iconChiesa
line break icon

Il mistero delle stimmate di Padre Pio. La parola ai tre medici che lo hanno visitato

CPP/CIRIC

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 07/03/18

Al termine dell’esperimento dichiarano i frati – che intanto avevano tolto dalla stanza di Padre Pio il flacone con la tintura di iodio e seguivano passo passo le giornate del frate:

«Ogni giorno, come si può rilevare dai pannolini che conserviamo, tutte le piaghe hanno dato sangue; l’ultimo giorno poi fu più abbondante».

Da escludere sostanze esterne e stati morbosi

Non è nota la considerazione eventualmente espressa da Bignami quando (o se) è venuto a conoscenza dell’esito dell’esperimento. L’unica certezza, scrive Campanella, è che il ministro generale dei Cappuccini, padre Venanzio da Lysle-en-Rigault, volle acquisire un terzo parere e diede l’incarico al dottor Giorgio Festa, conosciuto presso la Curia che, pur essendo «credente», in un primo momento si mostrò restio ad accettare, «convinto che si sarebbe trovato di fronte ad uno dei soliti casi di isteria». Si decise solo per non venir meno alla «correttezza professionale».

Festa rimase diversi giorni in convento sia per studiare le ferite, sia per esaminare il profilo psicologico di Padre Pio. Ebbene, la sua relazione, consegnata il 15 novembre 1919, fu emblematica. Escluse che le stimmate potevano essere conseguenti a: ferite da taglio; utilizzo eccessiva della tintura di iodio (che peraltro il frate non applicava più da mesi); «auto-lesioni, sia pure involontarie»; ad uno stato morboso somatico e psichico perché Padre Pio risultava perfettamente in equilibrio mentale.

Il medico, sopratutto, escluse che le piaghe potessero derivare da sostanze chimiche esterne (vetratina, acido fenico NDR) «perché l’azione di queste non si limita mai strettamente, come nel nostro caso sarebbe avvenuto, alla zona lesa, ma si estende oltre i suoi confini, perdendosi gradatamente nei tessuti normali limitrofi con una reazione il cui esponente è dato sempre da un grado più o meno notevole di rossore, di edema, di infiltrazione».

«Le lesioni che il Padre Pio presenta e l’emorragia che da queste si manifesta hanno un’origine che le nostre cognizioni sono ben lungi dallo spiegare», sentenziò Festa.




Leggi anche:
5 sante con le stimmate che forse non conoscete

L’ispezione “abusiva”

Le stimmate, costantemente sanguinanti, continuavano a non avere una spiegazioni logica neppure nelle visite congiunte successivi dei dottori Romanelli e Festa. Quest’ultimo ispezionò “abusivamente” Padre Pio anche nel 1925, durante un collasso subito dal frate nel corso di un’operazione ad un’ernia inguinale. Anche in quell’occasione le ferite continuarono a sanguinare.

I medici concordano: piaghe realmente esistite

Sulle stimmate, quindi, i tre medici che hanno visitato Padre Pio hanno concordato che le abbia realmente avute. Sulle cause delle lesioni restano le divergenze.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Tags:
medicisan pio da pietrelcinastimmate

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
3
PAURA FOBIA
Cecilia Pigg
La breve preghiera che può cambiare una giornata stressante
4
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
5
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
6
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni