Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 18 Settembre |
Roberto Bellarmino
home iconCultura
line break icon

I Romani davano davvero i cristiani in pasto ai leoni?

ROME ON FIRE

Public Domain

J.P. Mauro - pubblicato il 01/03/18

Anche quando i cristiani venivano scoperti, non erano sempre giustiziati. San Cipriano, vescovo di Cartagine, venne semplicemente esiliato per la sua fede, mentre il clero della Numidia fu condannato al duro lavoro nelle miniere, una punizione in genere riservata agli schiavi.

Con la fine del regno dell’imperatore Valeriano, che aveva istituito un sacrificio universale nell’impero, i cristiani vissero per circa 40 anni senza che venisse intrapresa alcuna azione ufficiale contro di loro. Fu solo con la “Grande Persecuzione” sotto l’imperatore Diocleziano nel 303 che i cristiani tornarono nel mirino.

Suona come una persecuzione, ma non venne messa in atto totalmente dai Romani. Molti dei cristiani messi a morte in questo periodo vennero infatti denunciati e giustiziati dalla popolazione locale piuttosto che dalle autorità. Un esempio può essere quello di Policarpo di Smirne e dei martiri di Lione e Vienne, che vennero portati in tribunale da alcuni cittadini, che insistettero anche perché venissero giustiziati.

I leoni non erano poi l’unica forma di punizione. La condanna ad essere sbranati dalle bestie era una forma comune di esecuzione, ma non era riservata ai cristiani. Era infatti un metodo diffuso di castigo perché massimizzava la sofferenza della vittima intrattenendo allo stesso tempo chi vi assisteva.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
cristianipersecuzione

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
La Madonna nera è troppo sfarzosa: il parroco la “spoglia”. Ed è ...
7
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni