Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Santi Crispino e Crispiniano
Stile di vita

Hai già commesso il peccato di linciaggio virtuale?

Pixabay

O Catequista - pubblicato il 01/03/18

È uno dei più grandi peccati dei cattolici oggi

Alcuni cristiani si considerano spiritualmente molto superiori a quella folla citata nel Vangelo che anelava a linciare la donna adultera. Ma quanti di noi che dicono “Non giudicate” non ci pensa due volte prima di aderire all’ultima ondata di linciaggio morale di qualche “peccatore” sulle reti sociali?

Non mi riferisco a quei casi in cui si ha il dovere morale di denunciare e respingere con forza qualche comportamento seriamente nocivo – come i crimini sessuali, la corruzione, la frode, l’abuso di potere…, o gravi offese alla religione, come bestemmie, sacrilegi ed eresie. No! Parlo degli “anonimi” che vengono massacrati per aver commesso qualche idiozia di poca rilevanza, come pubblicare una barzelletta di cattivo gusto sulle reti sociali.

Capita sempre così: una persona comune, la cui opinione ha una portata limitata (non è un personaggio pubblico, un artista, un leader religioso o politico né una celebrità di qualsiasi tipo) posta qualche barzelletta o foto sciocca. Merita di essere criticata per questo? Forse, ma solo da parte delle persone con cui interagisce normalmente, ovvero pochi followers. È questa la limitatissima rete di influenza di una persona anonima. Ma poi arriva il furbone di turno e amplifica la sciocchezza in questione, e decine di migliaia di persone infuriate si uniscono per distruggere la figura del Signor Nessuno, che da illustre sconosciuto passa improvvisamente a essere una persona odiata dalla massa, bersaglio dei commenti peggiori.




Leggi anche:
Il papa contro i troll su Internet: no a “parole e gesti duri o moralistici”

E cosa ha fatto quella creatura per meritare di essere denigrata da una folla di internauti? Ha ucciso qualcuno? Ha rubato? Ha stuprato? Ha maltrattato bambini, anziani, animali? Ha detto come va a finire Game of Thrones?

  • 1
  • 2
  • 3
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
internetmoralevirtuale
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni