Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

3 potenti sacramentali da tenere in macchina

MAN PRAYING IN CAR
Condividi

Questi oggetti religiosi non solo ci ricordano Dio, ma invocano la Sua protezione

Scapolare marrone

Indossato in genere sotto i vestiti, lo scapolare marrone di Nostra Signora del Carmelo è un sacramentale potente che implica molte “promesse” per chi lo indossa nella fede. Alcuni non solo lo indossano, ma lo appendono anche sul retro del sedile del guidatore. In questo modo non importa chi guidi il veicolo, viene comunque invocata la protezione della Madonna. Ecco quello che San Giovanni Paolo II ha detto sul potere dello scapolare marrone:

Due, quindi, sono le verità evocate nel segno dello Scapolare: da una parte, la protezione continua della Vergine Santissima, non solo lungo il cammino della vita, ma anche nel momento del transito verso la pienezza della gloria eterna; dall’altra, la consapevolezza che la devozione verso di Lei non può limitarsi a preghiere ed ossequi in suo onore in alcune circostanze, ma deve costituire un «abito», cioè un indirizzo permanente della propria condotta cristiana, intessuta di preghiera e di vita interiore, mediante la frequente pratica dei Sacramenti ed il concreto esercizio delle opere di misericordia spirituale e corporale.

Medaglia di San Cristoforo

Uno dei sacramentali più comuni usati in macchina è la famosa medaglia di San Cristoforo. Il santo è noto come patrono dei viaggiatori, e la sua intercessione viene invocata spesso quando si viaggia in auto. Ecco la “Preghiera del conducente”, recitata da molte persone prima di intraprendere un viaggio:

Signore! Concedimi una mano ferma e un occhio vigilante, affinché non ferisca alcuno quando passo. Tu hai dato la vita e io Ti chiedo che nessuna delle mie azioni sia contro questo dono che viene da Te. Insegnami ad usare la mia automobile per i bisogni degli altri, a non disprezzare, per amore della velocità, le bellezze del mondo che Tu hai creato, affinché possa con gioia e cortesia continuare la mia strada. San Cristoforo, santo patrono dei viaggiatori, proteggimi e conducimi sano e salvo alla mia meta. Amen.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni