Ricevi Aleteia tutti i giorni
Comincia la tua giornata nel modo migliore: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Il segreto della vitalità di Papa Francesco

KRILL
Jiang Dongmei - Shutterstock
Condividi

Il Papa assume Omega 3 di krill a colazione, ma qual è il modo migliore di consumare Omega 3?

Gli Omega 3 di krill si ottengono da un crostaceo simile al gambero chiamato krill, lungo solo 2,5 centimetri e dal peso di appena 2 grammi. Si trova nell’Oceano Antartico e si nutre di fitoplancton. Al mondo esistono 85 specie diverse di krill, ma quello di migliore qualità è quello dell’Antartico.

Il Sommo Pontefice consuma da tempo quella che è nota come “la fonte ideale e più potente di Omega 3”, il complemento nutrizionale di olio di krill, come ha rivelato il noto dottore e ricercatore uruguayano Bartolomé Grillo – premio Principe delle Asturie nel 2002 –, che nel 2017 si è recato in Vaticano e ha incontrato Papa Francesco.

36 anni fa Grillo è andato in Antartide per studiare l’alimentazione dei pinguini. La sua idea era scoprire qualcosa per collaborare alla cura dell’arteriosclerosi. Da quell’esperienza ha scoperto che i pinguini si nutrivano di krill e che questo presenta migliori proprietà del pesce, perché contiene fosfolipidi, più efficienti per la velocità con cui entrano nell’organismo e per la quantità con cui lo fanno.

KRILL
Dmytro Pylypenko - Shutterstock
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni