Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 04 Dicembre |
San Giovanni Damasceno
home iconStile di vita
line break icon

Flipped classroom, o come invertire il metodo di apprendimento

DZIEWCZYNKA PRZY TABLICY

Shutterstock

Miriam Diez Bosch - Aleteia Spagnolo - pubblicato il 27/02/18

Cos'è l'“apprendimento invertito” in aula? Lapbook, gamificazione, visual thinking…

Da carta e penna passando per penne e taccuini fino agli schermi dei computer, l’apprendimento ha vissuto negli ultimi anni un’evoluzione segnata dall’inserimento della tecnologia nelle scuole.

I professori Raúl Santiago, Alicia Díez e Luis Alberto Andía ripercorrono nella loro recente pubblicazione Flipped Classroom diverse esperienze che, come spiegano già nel titolo del libro, “mandano a gambe all’aria l’apprendimento”. Utilizzo dello strumento Kahoot, realizzazione di lapbooks (libri staccabili su un tema), gamificazione, visual thinking, Google Classroom… Tutte esperienze concentrate sull’apprendere come non si sarebbe mai immaginato prima – al contrario.

Il concetto di Flipped Classroom, tradotto letteralmente, significa “apprendimento invertito”, apprendimento al contrario o lezione invertita. Uno dei suoi pionieri è stato Salman Khan, matematico e ingegnere elettrico del Massachusetts Institute of Technology (Stati Uniti).

Khan doveva aiutare le cugine a imparare la matematica, e non sempre poteva assisterle di persona. Per questo, ha deciso di registrare in un video la spiegazione e all’improvviso è avvenuto quello che non si aspettava.

Come spiega lo stesso Khan in questa TED Talk, si è reso conto che alle bambine piaceva di più che spiegasse loro la matematica in un video perché potevano rivederlo ogni volta che fosse necessario.

Quando ha pubblicato i video su YouTube, inoltre, ha iniziato a vedere che molte persone li visualizzavano e che erano utili. È questo il principio dell’iniziativa Khan Academy, una delle piattaforme pioniere a livello globale di apprendimento invertito.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
istruzione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
FATHER JOHN FIELDS
John Burger
Muore sacerdote che si era offerto volontario...
MARIA DEL MAR
Rodrigo Houdin
È stata abbandonata in una discarica, ma ha c...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CHARLES
Anna Ashkova
La preghiera del Beato Charles de Foucauld da...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni