Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Sabato dell'Ottava di Pasqua
home iconNews
line break icon

La detenzione di bambini migranti è inaccettabile

©ICMC

Miriam Diez Bosch - Jesús Colina - pubblicato il 23/02/18

Il Vaticano riunisce all'ONU Paesi e organizzazioni di aiuto per lanciare un appello comune

È inaccettabile detenere dei bambini per l’unico “crimine” (falso) di essere migranti, hanno affermato Paesi e istituzioni internazionali convocati dal Vaticano all’ONU per levare una voce comune sul tema.

Le conseguenze fisiche e psichiche della detenzione di minori in queste circostanze sono infatti enormi: dall’ansia agli incubi, dalla depressione alle difficoltà nello sviluppo.

La cosa peggiore è che detenere i minori non aiuta a gestire la migrazione, né costituisce una misura di protezione per nessuno.

Di fronte a questa constatazione, la Santa Sede incoraggia il Patto Mondiale sulle Migrazioni, nel quale si presenta la necessità di porre fine alla detenzione dei minori come uno dei punti più urgenti (Holymission.org).

Per raggiungere questo obiettivo, il rappresentante del Papa presso le Nazioni Unite, l’arcivescovo Bernardito Auza, ha convocato il 21 febbraio nella sede delle Nazioni Unite a New York una tavola rotonda con entità collegate alle migrazioni internazionali, come l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, la Caritas e le agenzie ONU per l’infanzia (UNICEF) e per i rifugiati (ACNUR).

Paesi importanti si sono uniti all’incontro, al quale è stata invitata anche la rete cattolica globale Aleteia.org.

Non c’è un documento conclusivo dell’evento, ma una constatazione: non ci sono bambini migranti o bambini non migranti – i bambini sono bambini e basta, e i loro diritti devono essere rispettati.

  • 1
  • 2
Tags:
bambinimigrazionivaticano
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
2
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
5
christian couple
Orfa Astorga
Coppia e religione: quando la “mescolanza” non è sana
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni