Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 25 Settembre |
San Vincenzo Maria Strambi
home iconNews
line break icon

I vescovi degli Stati Uniti mobilitano tutte le loro forze per proteggere i “Dreamers”

Molly Adams-(CC BY 2.0)

Jaime Septién - pubblicato il 22/02/18 - aggiornato il 22/02/18

Il prossimo fine settimana, in tutte le chiese degli Stati Uniti verrà rivolto un invito ai fedeli perché esortino i loro rappresentanti al Congresso lunedì 26 febbraio “a proteggere i ‘Dreamers‘ dalla deportazione, a fornire loro una via per la cittadinanza e a evitare qualsiasi danno alle misure di protezione esistenti per le famiglie e i minori non accompagnati nel processo migratorio”.

“La nostra fede ci obbliga a stare dalla parte dei vulnerabili, inclusi i nostri fratelli e le nostre sorelle immigrati. Lo abbiamo fatto continuamente, ma ora dobbiamo mostrare il nostro sostegno e la nostra solidarietà in modo speciale. È il momento di agire”.

Si stima che 800.000 “Dreamers” siano stati protetti dal DACA, ma il Centro per gli Studi sulle Migrazioni di New York ritiene che oltre 2,2 milioni di “Dreamers si trovino negli Stati Uniti”. Decisioni giudiziarie recenti hanno bloccato temporaneamente la chiusura del DACA da parte dell’amministrazione Trump il 5 marzo.

Le decisioni influiscono però solo sui rinnovi del DACA, e non si possono accettare nuove richieste.

L’amministrazione Trump aveva presentato una proposta che include un cammino verso la cittadinanza per i “Dreamers” in cambio di 25.000 milioni di dollari per il muro di frontiera e la maggiore sicurezza ai confini degli Stati Uniti, oltre a ridurre le migrazioni familiari e a sopprimere il sorteggio dei visti.

L’arcivescovo Gómez ha riconosciuto una settimana fa la necessità di frontiere sicure per gli Stati Uniti, ma non concorda con la restrizione dell’immigrazione familiare, che l’amministrazione Trump ha definito “migrazione a catena”. Gli Stati Uniti limitano del resto il numero di visti familiari concessi ogni anno.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

  • 1
  • 2
Tags:
migrazionistati unitivescovi
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
5
Gelsomino Del Guercio
Scandalo droga e festini gay con il prete: mea culpa del vescovo ...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni