Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi Aleteia tutti i giorni
Aleteia

3 santi che si emozionavano ricordando il proprio Battesimo

Raquel Gatti
Condividi

È il sacramento che ci rende figli di Dio!

Papa Francesco ci esorta spesso a ricordare e a festeggiare l’anniversario del nostro Battesimo, che segna la nostra nascita come figli di Dio. Sono molti i santi che rivolgono lo stesso invito e che ci hanno lasciato la propria testimonianza di profonda gratitudine per questa grazia incommensurabile.

Tra questi, eccone tre menzionati nella raccolta Tesouro de Exemplos (Tesoro di Esempi), di padre Francisco Alves:

San Francesco Solano

A 30 anni, quando era già religioso francescano, un giorno andò in visita al suo paese natale. Appena entrato nella parrocchia di San Giascomo, nella quale aveva ricevuto il Santo Battesimo, si diresse spedito al fonte battesimale e, inginocchiatosi a terra con la fronte poggiata alla pietra, recitò a voce alta il Credo che i suoi padrini avevano recitato nello stesso luogo in quel giorno pieno di grazia.

San Vincenzo Ferrer

Il santo festeggiava tutti gli anni l’anniversario del suo Battesimo. In quella data faceva celebrare una Messa di azione di grazie nella cappella della chiesa di Santo Stefano a Valencia, in cui da piccolo aveva ricevuto la grazia di essere battezzato.

San Luigi

Re di Francia, un giorno a Poissy dichiarò al suo entourage che Dio gli aveva concesso in quel luogo la massima felicità e la più alta dignità. Ammirati, i presenti pensavano che il re stesse confondendo Poissy con Reims, dove era stato incoronato re. San Luigi affermò tuttavia che non c’era alcun errore: a Poissy aveva ricevuto la grazia del Santo Battesimo, molto superiore a tutti gli onori e le dignità del mondo e a tutti i beni terreni. Quando qualcuno dei suoi figli veniva battezzato, il re lo baciava e diceva: “Prima eri figlio mio, ora sei figlio di Dio”.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni