Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
Conversione di Paolo
home iconChiesa
line break icon

Papa Francesco: Quaresima tempo di penitenza non triste. Augurio speciale ai carcerati

Vincenzo PINTO | AFP

Vatican News - pubblicato il 19/02/18

Nella prima domenica di Quaresima, Francesco ha richiamato a lottare contro il male e a convertirsi, indirizzando un saluto particolare ai carcerati.

All’inizio della Quaresima, il pensiero del Papa – subito dopo la preghiera mariana – è andato per “un augurio particolare alle persone detenute”:

cari fratelli e sorelle che siete in carcere, incoraggio ciascuno di voi a vivere il periodo quaresimale come occasione di riconciliazione e di rinnovamento della propria vita sotto lo sguardo misericordioso del Signore. Lui non si stanca mai di perdonare.

Tentazione, conversione, Buona Notizia

Tentazione, conversione e Buona notizia sono stati i tempi al centro della catechesi di Francesco. Come Gesù per prepararsi alla sua missione nel mondo va nel deserto e vi rimane per 40 giorni tentato da Satana, “anche per noi – ha spiegato il Papa – la Quaresima è un tempo di ‘agonismo’ spirituale, di lotta spirituale”:

siamo chiamati ad affrontare il Maligno mediante la preghiera per essere capaci, con l’aiuto di Dio, di vincerlo nella nostra vita quotidiana. Noi lo sappiamo, il male è purtroppo all’opera nella nostra esistenza e attorno a noi, dove si manifestano violenze, rifiuto dell’altro, chiusure, guerre, ingiustizie. Tutte queste sono opere del maligno, del male.

Tempo di penitenza ma non triste

Subito dopo le tentazioni nel deserto Gesù comincia a predicare il Vangelo, cioè la Buona Notizia, che esige conversione e fede. E di conversione nella nostra vita – ha detto Francesco – “abbiamo sempre bisogno”, “tutti i giorni!”, per questo la Chiesa ci fa pregare, per orientare la mente e il cuore verso Dio.

Per fare questo bisogna avere il coraggio di respingere tutto ciò che ci porta fuori strada, i falsi valori che ci ingannano attirando in modo subdolo il nostro egoismo.

Si comprende così – ha spiegato il Papa – che “la Quaresima è un tempo di penitenza, sì, ma non è un tempo triste, di lutto”.

 E’ un impegno gioioso e serio per spogliarci del nostro egoismo, del nostro uomo vecchio, e rinnovarci secondo la grazia del nostro Battesimo.

Solo Dio dona la felicità

“Soltanto Dio – ha ricordato Francesco – ci può donare la felicità”:

è inutile che perdiamo il nostro tempo a cercarla altrove, nelle ricchezze, nei piaceri, nel potere, nella carriera…

Da qui l’esortazione alla Madonna perché aiuti tutti a vivere la Quaresima “con fedeltà alla Parola di Dio e con una preghiera incessante.”

Non è impossibile! Si tratta di vivere le giornate con  il desiderio di accogliere l’amore che viene da Dio e che vuole trasformare la nostra vita e il mondo intero.

Tutti i giovani protagonisti in rete in vista del Sinodo

Nei saluti finali, il Papa, ha ricordato la venuta a Roma, dal 19 al 24 marzo, di 300 giovani da tutto il mondo in vista del Sinodo dei vescovi di ottobre,  invitando fortemente tutti gli altri ragazzi ad essere protagonisti della preparazione, attraverso la rete internet.

Tags:
angeluspapa francescoquaresima
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni