Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
San Damiaan (Jozef) de Veuster
home iconFor Her
line break icon

Un nuovo libro per essere fiere della propria femminilità

Shutterstock

Maëlys Devolvé - pubblicato il 16/02/18

Si tratta infine di sapersi circondare adeguatamente, anche dopo il parto. Marianne Durano evoca la questione della “quarantena”, il periodo di quaranta giorni dopo il parto in cui la madre è ancora indebolita dall’evento che ha appena vissuto. Queste poche settimane non vanno trascurate, ed è necessario che la puerpera si faccia aiutare dalla famiglia, da amiche che si prendano cura di lei e l’aiutino a occuparsi di sé stessa e del neonato.

«Il focolare della rivolta»

Tutte queste piste non potranno essere vissute personalmente se non vengono incoraggiate dalla società. Marianne Durano incita così a «rifondare la nostra società sul focolare e non più sulla finanza», tornando al senso primigenio della parola “economia”, dal greco οἴκος [óikos] – focolare, casa comune. Questo comporterebbe una nuova valorizzazione dei mestieri della cura e dell’educazione, spesso esercitati dalle donne, troppo spesso denigrati a vantaggio dei mestieri che generano del profitto.




Leggi anche:
Il femminismo alla prova della maternità

Quindi bisogna attendere questi cambiamenti sociali e politici, per vivere meglio la propria femminilità? Per Marianne Durano, che definisce il corpo della donna come “il luogo per eccellenza della gratuità e della libertà”, la resistenza comincia dal focolare, nell’autogestione. Ogni atto domestico – la cucina, le piccole riparazioni, le faccende… – deve essere vissuto come altrettanti atti di resistenza a un sistema che non crede se non nella crescita e nel profitto. In tal senso, le donne hanno un ruolo primordiale da svolgere nella costruzione del mondo di domani, per rimettere al cuore della società il rispetto della vita e la trasmissione alle future generazioni. C’è di che rimboccarsi le maniche senza più paura di assumere la propria femminilità.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
femminismomaternitàsocietà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
5
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni