Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
San Damiaan (Jozef) de Veuster
home iconFor Her
line break icon

Un nuovo libro per essere fiere della propria femminilità

Shutterstock

Maëlys Devolvé - pubblicato il 16/02/18

Troppo sovente presentati come poco efficaci e obsoleti, tali metodi sono invece affidabili se sono ben vissuti e ben compresi. Esistono in Francia organismi che propongono alle coppie delle formazioni su questi metodi, come il CLER (Centre de Liaison des Équipes de Recherche [Centro di raccordo delle squadre di ricerca, N.d.T.]), oppure siti internet come sympto o cycle féminin, che permettono alle donne di seguire il proprio ciclo e di annotare le proprie osservazioni giorno per giorno. Un buon metodo per controllare la propria fecondità, imparando a conoscere il proprio corpo e a rispettarlo.

Vivere al ritmo delle proprie stagioni

Da questa conoscenza dei propri cicli la donna prende coscienza del proprio vivere ogni mese nel proprio corpo le quattro stagioni: l’inverno, fase di morte e di rinascita, con le mestruazioni; la primavera, quando il corpo si prepara all’ovulazione; l’estate, fase di pienezza che segue l’ovulazione; e l’autunno, un attimo prima delle mestruazioni successive. Per questo motivo, la donna non presenta la medesima linearità dell’uomo nel suo rapporto col tempo; ella non può essere sempre ugualmente “efficace” e “produttiva”, tutti i giorni del mese, come tuttavia le chiede il mercato del lavoro così com’è attualmente concepito.




Leggi anche:
La donna, costruttrice invisibile di cattedrali (VIDEO)

Per aiutare le donne a essere fiere della loro femminilità, la società deve rispettare la loro natura. Per questo è necessario, secondo Marianne Durano, prendere in considerazione lo specifico rapporto col tempo delladonna, che si distingue da quello dell’uomo in quanto ogni mese vive una morte e una rinascita, segni della sua fecondità e della sua possibile maternità. Questo passa attraverso una nuova ripartizione del lavoro, in un mondo dove «il piano di carriera ideale è assolutamente contraddittorio con il ritmo del corpo femminile», poiché favorisce un ingresso sul mercato del lavoro verso i 25 anni e un picco di carriera a 40 anni, cioè nel momento esatto in cui la donna non ha più possibilità di diventare madre.

Gravidanza: circondar(si) bene al momento giusto

A partire dalla propria esperienza, Marianne Durano denuncia la maniera in cui la nostra società vede la gravidanza come una patologia, e lascia le donne incinte – talvolta isolate – in preda ai loro interrogativi e alla loro tristezza. Come fare per non subire questa visione della gravidanza, profondamente distorta?




Leggi anche:
Convivi? Che aspetti? Sposa la tua donna e falla felice!

Da una parte, incoraggiando le associazioni che accolgono le donne incinte sole e in difficoltà (come fa Magnificat Accueillir la vie); d’altro canto, aiutando i ginecologi che responsabilizzano le donne e non le considerano delle malate ma persone che si apprestano a generare un nuovo essere umano.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
femminismomaternitàsocietà
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Gelsomino Del Guercio
Gesù e la lettura del Vangelo. Così Celentano “converteR...
4
TAMING TRIPLETS
Annalisa Teggi
Resta incinta mentre era già incinta: sono nate 3 bimbe e stanno ...
5
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni