Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

“Fate figli”, il testo diventato virale su Internet

Pixabay / CCo
Condividi

“Se potessi dare un unico consiglio ai miei amici sarebbe questo”

La vostra alimentazione diventa importante. Non offrite cioccolato e Coca Cola, ma banane e acqua. Iniziate a curare di più la vostra salute: mangiate la frutta avanzata nel suo piatto, piantate un orticello per avere spezie fresche, ripulite il freezer nel fine settimana… Un figlio vi dà 25 anni in più di vita.

Iniziate a credere in Dio e imparate come pregare. Alla prima malattia di vostro figlio, quasi per istinto, vi inginocchiate e chiedete a Dio di vegliare su di lui. E così vostro figlio vi insegna la fede e la gratitudine come nessun sacerdote/pastore/leader religioso ha mai saputo fare.

Affrontate la vostra ombra. Un figlio porta alla luce il vostro lato peggiore quando si butta per terra al mercato perché vuole un pacchetto di biscotti. Avete voglia di gridare, di picchiare, di scappare via a gambe levate. Vi vedete aggressivi, impazienti e autoritari. E così scoprite che è solo per amore e con amore che si educa. Imparate a respirare a fondo, a chinarvi, a tendere la mano verso vostro figlio e a vedere la situazione con i suoi occhietti.

Un figlio vi fa essere una persona più prudente. Non guiderete mai senza cintura di sicurezza, non farete mai un sorpasso azzardato e non berrete prima di mettervi alla guida, per il semplice fatto che non potete morire (non così presto…) Chi alleverebbe e amerebbe i vostri figli allo stesso modo in vostra assenza? Un figlio vi fa essere vivi più che mai.

Ma se ancora pensate che questi motivi non valgano la pena, sia allora per l’indecifrabilità dei figli.

Fate figli per sentire l’odore dei loro capelli sempre profumati, per avere il piacere delle braccine intorno al collo, per sentirvi chiamare con quella vocetta argentina.

Fate figli per ricevere quel sorriso e quell’abbraccio stretto quando tornate a casa e sentire che siete la persona più importante del mondo per quel piccolo essere. Fate figli per guadagnarvi baci umidi, per vederli sorridere e camminare come voi, e capite quanto sia prezioso avere una parte di voi in giro per il mondo. Fate figli per imparare di nuovo quanto sia delizioso un bagno pieno di schiuma o mangiare qualcosa senza dover poi pulire tutto.

Fate figli.

Sapendo che insegnerete molto poco. Fate figli proprio perché avete molto da imparare. Fate figli perché il mondo ha bisogno che siamo persone migliori già in questa vita”.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.