Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Benedetto XVI non ha una malattia neurologica

Condividi

Chi è vicino al Papa emerito afferma che le voci diffuse ieri sono infondate

Poche ore dopo che una rivista tedesca aveva citato monsignor Georg Ratzinger, 94 anni, fratello maggiore del Papa emerito Benedetto XVI, secondo il quale Benedetto avrebbe una malattia neurologica, i suoi assistenti a Roma hanno dichiarato che si tratta di affermazioni “infondate”.

Non è chiaro se il Neue Post abbia citato monsignor Georg in modo errato o se la fonte dell’errore sia un’altra.

In base a quanto era stato riportato, monsignor Georg avrebbe detto che se la paralisi provocata dalla malattia dovesse raggiungere il cuore del fratello “la fine potrebbe arrivare rapidamente”.

Gli assistenti del Papa emerito in Vaticano hanno tuttavia smentito. Riconoscono che Benedetto XVI, che compirà 91 anni ad aprile, ha difficoltà a muoversi, ma dicono che continua a fare ogni giorno una passeggiata nei Giardini Vaticani. La sua difficoltà nei movimenti è dovuta all’età, non a una malattia neurologica.

Nell’ottobre scorso si è saputo che il Papa emerito era caduto. Un vescovo tedesco che era andato a trovarlo ha postato su Facebook una fotografia che mostrava Benedetto XVI con un occhio livido.

“Anche se Papa Benedetto è caduto una settimana fa e ha un occhio nero, ci ha accolti bene, pieno di spirito e con tanti ricordi di cose piccole e grandi relativi alla gente della sua diocesi e della nostra. Manda i suoi saluti e ha benedetto tutti noi”, ha scritto in quell’occasione il presule.

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.