Aleteia
giovedì 01 Ottobre |
Santa Teresa di Gesù Bambino e del Volto Santo
Spiritualità

Sapete perché gli africani si confessano di più?

Reporter

Salvador Aragonés | Feb 14, 2018

“Credetemi, ho celebrato migliaia di confessioni”

Il sacerdote francescano Josep Maria Massana vive nel convento del santuario di Sant’Antonio da Padova di Barcellona (Spagna), e in passato ha lavorato per molti anni nelle missioni francescane africane – in Burundi, Malawi e Kenya.

In Africa, o almeno nei Paesi in cui ha operato, la gente si confessava più spesso, perché “l’africano è semplice nei suoi ragionamenti”.

E nel mondo sviluppato cosa accade? Perché l’uomo si confessa poco?

“In primo luogo, e come primo passo, le persone hanno paura – forse in modo inconsapevole – di guardarsi. La confessione è come uno specchio che mettiamo davanti a noi per vederci come siamo”.

“Il secondo passo”, dice padre Massana, “è che la confessione la facciamo davanti a Dio, ed Egli ci vede come siamo ed effonde tutto il suo amore, la sua tenerezza, la sua misericordia nel sacramento della Penitenza. Il secondo passo è più facile del primo. Dio ti dice: ‘Vieni, vieni come sei, non mi importa, ti voglio bene e ti ho voluto’”.

Secondo il sacerdote c’è anche un altro motivo: “i sacerdoti non sono sempre disponibili, e questo si risolve stabilendo orari chiari e precisi nelle parrocchie per le confessioni”.

Se le persone sapessero quando possono andare a confessarsi, più gente andrebbe a ricevere il sacramento. “Il sacerdote dev’essere disponibile, perché è difficile che i fedeli vadano a chiedere del sacerdote per confessarsi. Per me uno degli aspetti migliori del sacerdozio è confessare. È un apostolato favoloso! È l’apostolato della misericordia!”

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
confessione
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
WOMAN, SHARK, SEA
Annalisa Teggi
Incinta si tuffa in soccorso del marito azzan...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Gelsomino Del Guercio
Parla il sacerdote che ha vinto 35mila euro a...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: "Ho visto i ...
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La miste...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni