Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Gennaio |
Sant'Agnese
home iconFor Her
line break icon

Ragazzi e gioco d'azzardo: un fenomeno in crescente diffusione

Shutterstock

Ospedale Bambino Gesù - pubblicato il 13/02/18

Si tratta di un disturbo del comportamento che rientra nella categoria diagnostica delle dipendenze senza sostanze.

La dipendenza dal gioco d’azzardo, contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, non riguarda esclusivamente il mondo degli adulti. Secondo l’Osservatorio Nazionale sulla salute dell’infanzia e dell’adolescenza il 20% dei ragazzi italiani fra i 10 e i 17 anni frequenta agenzie di scommesse, mentre il 25% dei più piccoli, in età compresa fra i 7 e i 9 anni, usa la paghetta per gratta e vinci e lotterie. Il rischio non viene solo dal mondo esterno ma si concretizza anche tra le mura domestiche grazie all’utilizzo, anche trai i più piccoli, di App o siti internet che consentono un facile accesso al gioco. La spiegazione di tale fenomeno, in età giovanile, risulta essere associato a un’ampia gamma di fattori che si riferiscono sia alla sfera personale degli adolescenti sia a quella ambientale, sociale e culturale.


PRETEEN,BOY,COMPUTER

Leggi anche:
Quando i giochi online non sono più un gioco

Ma cosa si intende per dipendenza da gioco?

La dipendenza da gioco è un disturbo del comportamento che rientra nella categoria diagnostica delle dipendenze senza sostanze. Anche nel giocatore d’azzardo si manifestano le caratteristiche tipiche dei disturbi da uso di sostanze, quali l’assuefazione (bisogno sempre maggiore di quantità di gioco per ottenere lo stesso livello di eccitamento), crisi d’astinenza – prevalentemente psicologica – (es.nervosismo, ansia) e la perdita di controllo. La diffusione del gioco tra gli adolescenti è in costante crescita e sono proprio le caratteristiche specifiche di questa fase evolutiva, come l’impulsività, la ricerca di novità e di emozioni nuove, che aumentano la vulnerabilità dei giovani ad un uso, a volte problematico, del gioco d’azzardo.




Leggi anche:
Dipendenze: perché gli adolescenti bevono? Documentiamoci

Quando il gioco diventa un pericolo?

Il gioco può diventare un pericolo quando il giovane perde progressivamente la capacità di stabilire o rispettare un limite rispetto al tempo e al denaro speso per giocare, trascurando anche le attività scolastiche e le relazioni sociali.




Leggi anche:
Dipendenze: perché gli adolescenti bevono? Documentiamoci

Cosa possono fare gli adulti?

I genitori e gli insegnanti dovrebbero cogliere i segnali che possono ricondurre a eventuali condizioni di rischio che assumono diverse forme: interesse continuo per il gioco d’azzardo, perdita di interesse nei confronti delle attività scolastiche e ricreative, frequenti assenze ingiustificate, irritabilità e talvolta aggressività non motivata, bugie ripetute, furti in casa e disturbi del sonno. In tale ottica risulta indispensabile un’attenta osservazione dei comportamenti dei ragazzi al fine di prevenire possibili derive patologiche del gioco. Fondamentale è pertanto il ruolo della famiglia che dovrebbe aiutare gli adolescenti a comprendere i gravi rischi insiti in questa dipendenza, che nasce come forma di divertimento apparentemente innocua e può trasformarsi in patologia.

Tags:
adolescentidipendenzegioco d'azzardo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
4
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
DIAKON
Arcidiocesi di San Paolo
Perché un pezzo di Ostia consacrata viene collocato nel calice?
7
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni