Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Claudio Baglioni: dona 700mila euro per ricostruire una parrocchia di Norcia

CLAUDIO BAGLIONI
You Tube
Condividi

I soldi sono parte dell'incasso del concerto "Avrai" in Vaticano. Il 3 febbraio scorso il cantautore si è recato nel paesino terremotato e ha incontrato i bambini

Claudio Baglioni ha mantenuto le promesse. Parte del ricavato ottenuto dal suo concerto benefico “Avrai“, tenuto il 17 dicembre 2016 in Vaticano e trasmesso in diretta mondiale, è stato devoluto in beneficenza alle popolazioni terremotate di Norcia: 700 mila euro che saranno utilizzati per costruire un centro parrocchiale a Madonna delle Grazie, nei pressi di Norcia (Ansa, 3 febbraio).

Il contributo di Bangui

Ma non solo. Lo scorso 3 febbraio, qualche giorno prima del Festival di Sanremo, Baglioni si è recato direttamente a Norcia dove ha incontrato i bambini delle scuole, a cui ha consegnato un ulteriore contributo di 7.000 euro raccolto dai loro coetanei di Bangui, nella Repubblica del Centrafrica.

Da “Avrai” a “Strada facendo”

I bambini, entusiasti di incontrare il cantautore, hanno recitato, a turno, alcune frasi della sua canzone “Avrai”. La stessa che successivamente il cantante ha intonato, seguita da “Strada facendo“.

Baglioni ha quindi annunciato che tornerà a Norcia per l’inaugurazione dello stesso centro parrocchiale di Madonna delle Grazie e che in quella occasione terrà un concerto.

Il legame con Castelluccio di Norcia

«Ritrovarsi a Norcia – ha commentato il cantautore – significa dare concretezza a parole quali vicinanza e solidarietà, dimostrando che, a volte, le parole possono essere ‘pietre’ anche in senso positivo, vale a dire mattoni che aiutano a ricostruire ciò che la furia della natura».

«L’Umbria è la terra dei miei genitori. Le mie radici, dunque, affondano qui», ha dichiarato, lasciandosi andare ad alcuni ricordi legati al suo percorso professionale e privato. «Castelluccio e la sua piana sono due tra gli angoli del nostro Paese ai quali sono più legato in assoluto. Da qui, infatti, sono partiti raduni, concerti e alcuni tra i miei progetti artistici più importante. Da Fratello Sole e sorella Luna, l’incisione del 1972 per il film di Zeffirelli, all’avventura di Capitani Coraggiosi che ha preso le mosse proprio da Castelluccio nell’estate 2015» (Today.it, 3 febbraio).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.