Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 11 Aprile |
Sabato dell'Ottava di Pasqua
home iconChiesa
line break icon

Il patto tra Benedetto XVI e Papa Francesco: prometto la mia totale obbedienza

Il Papa e il Papa emerito si incontrano con affetto in Vaticano Maria Giuseppina Buonanno -

Gelsomino Del Guercio - Aleteia Italia - pubblicato il 10/02/18

Il retroscena raccontato dall'ex segretario di Ratzinger: la sera dell'elezione Bergoglio telefonò due volte al papa emerito

«Io ho portato con me il portatile, arriva questa telefonata e passo il telefono a Papa Benedetto e lo sento dire: “Santità, fin d’ora prometto la mia totale obbedienza e la mia preghiera”».

Queste sono state le prime parole del Papa emerito al suo successore Francesco, la sera dell’elezione, il 13 marzo 2013. Le ha pronunciate subito dopo la cena, usando il cordless.

E Ratzinger ha potuto ripetere al nuovo Vescovo di Roma appena eletto le parole che aveva pronunciato nell’ultimo incontro con i cardinali prima di lasciare la Sede apostolica, quando, senza sapere chi sarebbe stato il suo successore, aveva detto loro: «Tra di voi c’è anche il futuro Papa a cui prometto la mia incondizionata riverenza e obbedienza» (Vatican Insider, 9 febbraio).

A raccontare nei dettagli che cosa accadde a Castel Gandolfo la sera dell’elezione di Bergoglio è monsignor Alfred Xuereb, oggi segretario generale della Segreteria per l’Economia, già segretario particolare di Benedetto XVI (2007-2013) e poi nei primi mesi di Francesco.

Lunghe preghiere nella sacrestia

Monsignor Xuereb è stato intervistato da Vatican News (9 febbraio). «Quali sono i momenti più forti vissuti con Papa Benedetto? Ovviamente, quelli legati alla sua rinuncia – ammette l’ex segretario – Ecco, ricordo benissimo il 5 febbraio del 2013 quando Papa Benedetto mi invita ad accomodarmi nel suo studio e mi annuncia la grande decisione della sua rinuncia. A me, lì per lì, quasi veniva spontaneo di chiedergli: “Ma perché non ci pensa un po’?”. Ma poi mi sono trattenuto perché ero convinto che aveva pregato a lungo. Anzi, proprio in quel momento mi è venuto alla mente un particolare. C’era un periodo abbastanza lungo, quando lui, in sacrestia, prima di iniziare a celebrare la Messa nella cappella privata, rimaneva a lungo in preghiera; e nonostante i rintocchi dell’orologio che segnava l’ora dell’inizio della Messa, lui ignorava questo e rimaneva raccolto davanti al Crocifisso che c’è nella sacrestia. Ero convinto, allora, che stesse pregando per qualcosa di molto importante».

Quel 5 febbraio, sottolinea l’ex segretario, «quando io ascoltavo da Papa Benedetto la sua grande decisione, ho pensato: “Allora, molto probabilmente, pregava proprio per questo!”».




Leggi anche:
Il “regalo” di Papa Francesco a Benedetto XVI: l’ho fatto votare al conclave del 2005

  • 1
  • 2
Tags:
conclavepapa benedetto xvipapa francesco
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
2
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
3
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
4
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
5
christian couple
Orfa Astorga
Coppia e religione: quando la “mescolanza” non è sana
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
CHIARA AMIRANTE
Gelsomino Del Guercio
Chiara Amirante inedita: la cardiopatia, l’omicidio scampat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni