Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 10 Aprile |
Sabato dell'Ottava di Pasqua
home iconSpiritualità
line break icon

Cos’hanno a che vedere un cane, San Rocco, San Domenico e i Domenicani?

Aleteia Brasil - pubblicato il 08/02/18

No, non è uno scherzo!

Il cane era considerato il miglior amico dell’uomo già migliaia di anni fa. Possiamo vederlo in questo ruolo perfino in alcuni passi della Bibbia, come nel caso del cane fedele di Tobia (cfr. Tobia 5, 16).

In certi periodi storici, i cani sono stati associati alla cura di malattie umane in virtù delle proprietà attribuite alla loro leccata, che avrebbe guarito le ferite.

San Rocco, molto invocato nel XIV secolo come intercessore contro la peste che flagellava l’Europa, era abitualmente ritratto, ad esempio, accanto al suo cane fedele.

San Rocco

In seguito, il cane bianco e nero è diventato una specie di “simbolo” dell’Ordine domenicano, e più direttamente del suo fondatore, San Domenico.




Leggi anche:
Chiude il convento domenicano più conosciuto al mondo

Questo è stato in parte dovuto a un gioco di parole tra il termine “domenicani” e l’espressione latina “Domini canes”, che significa “cani del Signore”, nel senso di guardiani fedeli del cristianesimo.

C’era poi un racconto popolare sulla vita di San Domenico che narrava come sua madre avesse sognato di dare alla luce un cane con una torcia in bocca, e quel cane avrebbe incendiato il mondo. Questa storia curiosa evocava la missione evangelizzatrice che San Domenico ha di fatto messo in pratica.

[Traduzione dal portoghese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
domenicaniSanti
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
girl stop in the street
Claudio De Castro
“Vieni a trovarmi”, insisteva Gesù dal tabernacolo
2
Gelsomino Del Guercio
Le assurde messe in prigione del cardinale Simoni: pensavano foss...
3
POGRZEB Z URNĄ
Toscana Oggi
Conservare le ceneri dei defunti in casa, ecco perché la Chiesa d...
4
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
5
Gelsomino Del Guercio
Le stigmate di Domenica Galeano, la veggente di Briatico, sono ve...
6
Archbishop Georg Gänswein
i.Media per Aleteia
Mons. Gänswein: si pensava che Benedetto XVI sarebbe vissuto solo...
7
christian couple
Orfa Astorga
Coppia e religione: quando la “mescolanza” non è sana
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni