Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

11 dritte per rendere la Messa più significativa

web3-11-tips-to-make-mass-more-meaningful-catholic-diocese-of-saginaw-cc-by-nd-2-0

Diocesi cattolica di Saginaw | CC BY ND 2.0

Tom Hoopes - pubblicato il 07/02/18

Non ci vuole molto a cambiare il modo in cui si vive la liturgia

La Messa è la preghiera più grande nota all’umanità, ma non è sempre sentita in questo modo. Ecco qualche pratica che vi può aiutare a “entrare” nella Messa con interesse e devozione.

1: Iniziate recitando una preghiera silenziosa

Qualcosa come: “Signore Gesù, ci riuniamo qui per testimoniare un miracolo. Si uniscono a noi gli angeli e i santi, e come ha detto San Giovanni Paolo II Maria è presente, con la Chiesa e come Madre della Chiesa, in ogni celebrazione dell’Eucaristia. Attraverso la sua intercessione e al suo fianco, aiutami a entrare in questa Messa in modo più profondo”.

Guardate la statua di Maria e quelle dei santi e degli angeli per ricordarvi della loro presenza.

2. Scegliete qualcuno per cui pregare in quella Messa

Non c’è bisogno di dirglielo, ma potete “offrire” la vostra Messa per una persona particolare. La Messa non può assumere un significato più elevato, ma può assumere una grande intensità personale.

3. Quando la vostra mente vaga…

Se la vostra mente vaga, guardate il crocifisso o il tabernacolo. Potrebbe aiutarvi a smettere di “dire le preghiere” e a iniziare a recitarle davvero. Mentre guardate, ascoltate la liturgia o le parole degli inni. Sono il modo per rientrare nella situazione.




Leggi anche:
Gli errori liturgici più comuni a Messa

4. Se avete paura di andare più a fondo a Messa, chiedetevi perché

Spesso il peccato nella nostra vita è il motivo della nostra paura di essere più in intimità con Dio. Se chiediamo sinceramente che ci venga permesso di vedere e affrontare le debolezze che ci trattengono, possiamo riconoscerle e portarle in confessione.

5. Se durante la Messa iniziate a giudicare gli altri…

Siamo “programmati” per concentrarci sulle persone, e a Messa è lo stesso: le debolezze di chi circonda, le problematiche di chi ci sta davanti… Cercate di concentrarvi sugli oggetti che vengono usati a Messa per essere simboli di Cristo: l’altare, le candele, i paramenti, gli oggetti sacri… Sono progettati per elevare la mente.

6. Ascoltate il “codice” delle letture

Le letture della Messa offrono due ricche correnti di significato: le parole in sé sono in genere esortazioni a vivere una vita migliore, ma se il semplice significato vi sfugge cercate quello in codice.

Nell’Antico Testamento, scoprite come la lettura si riferisca a Cristo. Nel Salmo, “fate vostra” la preghiera che si recita anziché limitarvi a ripetere il versetto. Nella Lettera cercate la “frase incisiva” – un messaggio utile da portare con voi. Nel Vangelo, concentratevi su come reagisce Gesù di fronte alle situazioni del mondo.


MAN PRAYING

Leggi anche:
5 errori che potreste commettere a messa senza neanche saperlo

7. Offrite voi stessi con le offerte

Quando vengono portate le offerte, in processione dalla fine della chiesa o sulla patena, mettetevi accanto a loro. Offritevi a Gesù con le offerte. Dite: “Gesù, mi metto davanti a te con questi doni per essere preso e trasformato dalla tua grazia”.

8. Fatevi trasportare nel tempo

Al momento della consacrazione non siete più a Messa con la gente del vostro quartiere. La Chiesa insegna che state testimoniando non un nuovo atto, ma il sacrificio originale di Gesù Cristo ripresentato.




Leggi anche:
12 suggerimenti per vivere bene la Messa

9. Pregate in silenzio durante l’elevazione

È una pratica antica e utile pregare in silenzio mentre l’Ostia è elevata – “Mio Signore e mio Dio” – e quando il calice viene elevato “Mio Gesù, misericordia”.

10. Pregate mentre siete in fila per la Comunione

Ho imparato alcune preghiere nel corso degli anni: “Maria, guidami all’altare dell’amore”; “Angelo custode, portami più vicino a Gesù”; “Signore Gesù, realmente presente nel sacramento, mi inchino davanti a te e ti adoro”.

11. E alla fine, mentre state per uscire…

Cercate di ricordare qualcosa dell’omelia o del Vangelo che vi ha colpiti per poterlo ripetere a qualcuno. Ripetere ciò che ha colpito il vostro cuore vi fa assimilare meglio il messaggio.

La Messa è la cosa migliore che farete quel giorno, e qualsiasi giorno in cui andrete a Messa. Traetene il massimo profitto!

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
liturgia
Top 10
See More