Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Gennaio |
Santi Mario e Famiglia
home iconStile di vita
line break icon

Questo vasetto può fare meraviglie nel vostro matrimonio

Shutterstock

Nelly Glassmann - pubblicato il 06/02/18

Esprimere ogni giorno la vostra gratitudine è semplice ed efficace

Ringraziate abbastanza il vostro coniuge? Ogni giorno? Anche per le cose più piccole ma utili che fa? Le notate sufficientemente? Se avete risposto “No” ad almeno una di queste domande, allora il vaso della gratitudine potrebbe fare un mondo di bene al vostro matrimonio! Ecco perché…

Cos’è un vaso della gratitudine?

La gratitudine è il riconoscimento di un atto gentile. Un vaso della gratitudine è quindi un luogo in cui si possono raccogliere tutte le piccole azioni utili della persona speciale che condivide la vostra vita, di modo da poter mostrare che ne siete grati. Tutto quello che dovete fare è scrivere su un pezzo di carta delle parole di riconoscenza per ciascuna di quelle cose e metterlo poi nel vaso. Il biglietto può essere semplice, del tipo “Grazie per aver portato fuori la spazzatura”; non c’è gesto così piccolo da non meritare un ringraziamento quando qualcuno vi fa un favore! Mettete poi il vaso in un punto visibile della casa, come il corridoio o la cucina, così non dimenticherete di aggiungere cose ogni giorno e per far sì che il vostro coniuge possa vedere questa espressione tangibile del vostro apprezzamento.

Quali sono i benefici di un vaso della gratitudine?

Alle coppie per le quali è difficile comunicare, il caso della gratitudine permette in modo discreto ma sincero di ringraziare il coniuge e di mostrare cosa si apprezza in lui, nelle sue parole e nelle sue azioni. Per altre coppie più espansive, è un altro modo per concentrare l’attenzione sulla persona con cui abbiamo promesso di trascorrere la vita, mostrandole la propria gratitudine ogni giorno.

Il vaso della gratitudine richiede un piccolo sforzo da parte nostra per individuare le cose buone e generose che il nostro coniuge fa quotidianamente e per trovare le parole giuste per esprimere la nostra riconoscenza. Gli effetti si faranno sentire presto, e c’è un’elevata possibilità che questo primo vaso venga rapidamente affiancato da un secondo, che il nostro coniuge riempirà con messaggi di gratitudine nei nostri confronti.

Mostrare la nostra gratitudine rafforzerà senz’altro il legame matrimoniale. Sottolineando le cose positive ci riempiamo di gentilezza e amore. Le lamentele o le critiche occasionali diventeranno più facili da gestire, perché verranno inserite in una prospettiva più ampia. Questo rituale del vaso della gratitudine può essere anche uno spunto iniziale di conversazione.

Come creare un vaso della gratitudine?

  • Comprate o riciclate un vaso di vetro. Il fatto che sia trasparente vi permetterà di concentrarvi a riempirlo. Se preferite o se vi risulta più comodo, potete usare anche una scatola di plastica o di metallo, e potete anche decorarla con amore, usando fiocchi, adesivi, fotografie…
  • Scrivete ogni giorno le espressioni della vostra gratitudine nei confronti del vostro coniuge su piccoli pezzi di carta. Assicuratevi di descrivere le cose per le quali state ringraziando.
  • Riempite il vostro vaso della gratitudine con tutte le vostre piccole parole di apprezzamento.
  • Aspettate che la vostra metà scopra il vaso (collocato in un posto ben visibile). Questo la incoraggerà senz’altro a fare lo stesso per voi!
  • Non dimenticate di aggiungere uno o più biglietti ogni giorno per ringraziare il vostro coniuge.

Facendo un passo avanti

Il vaso della gratitudine non è riservato unicamente agli sposi. Può funzionare benissimo per tutta la famiglia, in cui i bambini possono ringraziare ogni giorno i genitori e/o i fratelli e le sorelle. È un piccolo sforzo quotidiano, ma può dare grandi risultati!

[Traduzione dall’inglese a cura di Roberta Sciamplicotti]

Tags:
gratitudinematrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
4
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
5
Papa Giovanni Paolo II
Philip Kosloski
La formula di San Giovanni Paolo II per sconfiggere il male nel m...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni