Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Narcisismo o autostima, qual è la differenza?

IVASHstudio / Shutterstock
Condividi

Esiste una linea sottile tra il narcisismo e l’autostima. La chiave per distinguerli è nello sguardo nei confronti degli altri

L’autostima è un atteggiamento orientato agli altri, basato sui traguardi che abbiamo raggiunto, sui valori che difendiamo e la cura che abbiamo dimostrato.

Il narcisismo, al contrario, si basa spesso sul timore del fallimento o della debolezza, su un approccio centrato su se stessi, sull’intenzione poco sana di essere considerati i migliori, su un’insicurezza profonda e sul soggiacente senso di insufficienza.

Quando le persone si nutrono di una sana autostima non dimenticano il valore dell’empatia nei confronti degli altri. La compassione e la collaborazione predominano al posto dell’arroganza e dell’egoismo illimitato.

Non c’è dubbio sul fatto che le persone con un buon livello di autostima e una sana empatia sono strumenti molto efficaci per una convivenza che rispetti maggiormente la dignità dell’essere umano.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni