Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 25 Gennaio |
San Francesco di Sales
home iconNews
line break icon

La triste realtà del bullismo, la forza di Monica nel raccontarlo

MONICA HARRASSING

Facebook I Rai 2

Lucandrea Massaro - Aleteia Italia - pubblicato il 30/01/18

Una video testimonianza davvero toccante

Monica è una ragazzina come tante, con quell’aria da topolino di biblioteca, lei lo sa e lo sanno anche i ragazzi e le ragazze “compagne” di scuola che la circondano e continuamente la bersagliano di epiteti. Ogni segno di debolezza viene stigmatizzato, ogni accenno di amicizia rigettato come spazzatura. E’ il bullismo, nella sua forma più triste. Monica lo racconta grazie ad una webcam nascosta nello zaino che filma, riprende, certifica quello che in tante scuole è la prassi. Lo sfottò c’è sempre stato credo, lo ricordo anche ai miei tempi, ma cosa lo ha trasformato in una pratica costante di umiliazione e degradazione? E soprattutto: cosa possiamo fare per correggere questa brutta piega?




Leggi anche:
Come insegnare a vostro figlio ad affrontare il bullismo?

Innanzi tutto ascoltare chi ne è vittima. Ecco perché la testimonianza di Monica ci permette di metterci, finalmente, nei panni dei bullizzati e non – come spesso capita quando ci si trova in mezzo – dalla parte dei bulli. Spesso infatti per paura di essere presi di mira a nostra volta, sorridiamo, non ci mettiamo in mezzo, lasciamo correre di fronte a questi episodi, parzialmente giustificati anche da alcune reazioni violente verso chi osa intromettersi. Ma intromettersi è un dovere, educativo. E’ necessario un villaggio per crescere un bambino, quindi verso questi comportamenti siamo tutti coinvolti e tutti correi, ad iniziare dai genitori e dalle istituzioni scolastiche, ma anche dei tanti passanti che si girano dall’altra parte. Io vi consiglio di guardare questi pochi minuti di video di Monica, messi in onda il 27 gennaio dal Tg2e mostrati ad alcune classi, vedrete ragazze che piangono e ragazzi ammutoliti. E’ un buon inizio…




Leggi anche:
Come capire se vostro figlio è oggetto di bullismo

Tags:
bullismo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
LIBBY OSGOOD
Sandra Ferrer
Libby Osgood, la scienziata della NASA diventata suora
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni