Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Qual è “l’ora della grande misericordia”?

Condividi

A quest’ora, basta chiedere per ottenere tutto, per voi e per gli altri…

Sappiamo che Dio è misericordioso. Grazie alla Scrittura, sappiamo che è pieno di misericordia quando ricorriamo a Lui, cerchiamo perdono e chiediamo la Sua grazia per seguire il Suo cammino nella nostra vita.

Forse, però, la frase “ora della grande misericordia” risulta meno familiare.

Si tratta delle 15.00, l’ora in cui Nostro Signore è morto sulla croce per la nostra redenzione. Erano le tre del pomeriggio di un Venerdì Santo quando Gesù ha esalato l’ultimo respiro dicendo: “Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito” (Luca 23, 46)

Leggi anche: L’Ora della Misericordia

Gesù ha concesso un significato speciale a quest’ora nei suoi numerosi e dettagliati messaggi a Santa Faustina negli anni Trenta del Novecento, parlando dell’“ora della grande misericordia per il mondo intero”.

Attraverso la giovane suora polacca, Gesù ha chiesto di riflettere sulla sua sofferenza e la sua morte alle 15.00 e di chiedere la sua misericordia. Ha anche chiesto di implorare la sua misericordia per altri, quando è possibile con la Via Crucis, l’adorazione davanti al Santissimo Sacramento e una semplice sosta in una chiesa durante l’“ora della grande misericordia”.

Alle tre del pomeriggio implora la Mia Misericordia specialmente per i peccatori e sia pure per un breve momento immergiti nella Mia Passione, particolarmente nel Mio abbandono al momento della morte. È un’ora di grande Misericordia per il mondo intero. In quell’ora non rifiuterò nulla all’anima che mi prega per la Mia Passione” (Diario di Santa Faustina, #1320)

Ogni volta che senti l’orologio battere le tre, ricordati di immergerti tutta nella Mia Misericordia, adorandola ed esaltandola; invoca la sua onnipotenza per il mondo intero e specialmente per i poveri peccatori, poiché fu in quell’ora che venne spalancata per ogni anima. In quell’ora otterrai tutto per te stessa e per gli altri. In quell’ora fu concessa la grazia al mondo intero – la Misericordia vinse la giustizia” (Diario, #1572).

Venerdì Santo. Alle tre vidi Gesù Crocifisso che mi guardava e disse: « Ho sete ». Ad un tratto vidi che dal Suo costato uscirono gli stessi due raggi che sono nell’immagine. Nello stesso momento sentii nell’anima un gran desiderio di salvare le anime e di annientarmi per i poveri peccatori. Assieme a Gesù agonizzante mi offrii all’Eterno Padre per la salvezza del mondo. Con Gesù, per Gesù e in Gesù sono unita a Te, o Eterno Padre” (Diario, #648).

In quell’ora cerca di fare la Via Crucis, se i tuoi impegni lo permettono, e se non puoi fare la Via Crucis, entra almeno per un momento in cappella ed onora il mio cuore che nel SS. Sacramento è pieno di misericordia. E se non puoi andare in cappella, raccogliti in preghiera almeno per un breve momento là dove ti trovi” (Diario, #1572).

Nostro Signore ha detto anche a Santa Faustina:

Figlia mia, esorta le anime a recitare la coroncina che ti ho dato. (…) Scrivi che quando verrà recitata la coroncina vicino agli agonizzanti, Mi metterò fra il Padre e l’anima agonizzante non come giusto Giudice, ma come Salvatore misericordioso”.

“Chiunque la reciterà, troverà grande misericordia nell’ora della morte. I sacerdoti la propongano a chi è nel peccato come una tavola di salvezza. Il peccatore fosse pure anche il più incallito, qualora reciti questa coroncina anche per una volta sola, avrà il soccorso della mia misericordia. Desidero che tutto il mondo la conosca. Concederò grazie che l’uomo nemmeno può capire a tutti quelli che confidano nella mia misericordia”.

“Con essa otterrai tutto, se quello che chiedi è conforme alla Mia volontà”.

La coroncina della Divina Misericordia si può recitare in qualunque momento, ovviamente, ma si raccomandano soprattutto le 15.00.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni