Ricevi Aleteia tutti i giorni

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

Un altro legame tra padre Pio e Fatima: la devozione della famiglia dei pastorelli a questo santo

Roberto Dughetti - Lucia Dughetti (CC BY-SA 3.0)
Condividi

Francisco e Jacinta avevano un fratello, João, di cui finora si sapeva molto poco...

Fatima e padre Pio sono legati dal grande amore e dalla devozione che il santo con le stigmate aveva per questa invocazione della Vergine. L’immagine pellegrina originaria è stata infatti a San Giovanni Rotondo, e in quell’occasione si verificò una guarigione miracolosa del frate cappuccino.

In queste settimane, la stessa immagine della Madonna di Fatima ha visitato il monastero di padre Pio ed è stata resa nota un’altra relazione tra il santo e Fatima.

Il fratello di San Francisco e Santa Jacinta, devoto di padre Pio

In un reportage per Padre Pio TV, Jacinta Pereira Marto, nipote dei santi Francisco e Jacinta, ha assicurato che il padre era un grande devoto di padre Pio, e che nel portafogli portava sempre un’immagine del santo di Pieltrecina.

Il padre era João Marto, il quinto dei sette figli di Manuel e Olimpia, nato proprio prima di Francisco e Jacinta. João fu presente a una delle apparizioni ai suoi fratelli e alla cugina Lúcia, anche se non riuscì a vedere nulla.

Presente a una delle apparizioni

João aveva 11 anni quando si verificarono le apparizioni, ed è morto nel 2000 a 94 anni, 15 giorni prima della beatificazione dei suoi fratelli. Non si sentiva degno di partecipare a quella cerimonia e di salutare Giovanni Paolo II, che ha presieduto l’atto.

In molte occasioni, João aveva raccontato di essere stato presente alla quarta apparizione, che ebbe luogo a Valinhos e non a Fatima perché i bambini erano stati imprigionati per far loro rivelare il segreto. “Io ero con loro a Valinhos, ma non ho visto nulla”.

João era l’ultimo sopravvissuto dei fratelli Marto, e ha vissuto nella casa in cui erano nati Jacinta e Francisco. Poco prima di morire ricordava che i suoi fratelli “erano bambini normali, assolutamente normali”. Forse per via di quella normalità “non credevamo loro”, finché non si è verificato quello noto come “miracolo del sole” il 13 ottobre 1917, quando il sole danzò davanti a decine di migliaia di persone.

João pianse molto dopo la morte dei fratelli

Jacinta, figlia di João, ricorda che il padre non assistette al miracolo del sole come i nonni e altri familiari, e “restò a casa perché aveva una paura da morire”. Una voce che correva all’epoca tra adulti e bambini diceva che “se il miracolo del sole non si fosse verificato tutta la famiglia sarebbe morta”.

Ad appena 11 anni, João trovava difficile capire tutto quello che stava accadendo intorno a lui, ma dopo la morte di Francisco e Jacinta “diceva che pianse molto, molto”, ha ricordato la figlia, “perché vide che tutto ciò che avevano detto si stava verificando”.

Pagine: 1 2

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni