Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconNews
line break icon

Al via in Francia gli “Stati Generali della Bioetica”. Cosa aspettarsi

FRENCH ASSEMBLY

BERTRAND GUAY - AFP

This picture shows a general view of the French National Assembly during a session of questions to the government on December 6, 2017, in Paris. / AFP PHOTO / BERTRAND GUAY

Agnès Pinard Legry - pubblicato il 23/01/18

Ai contributi di scienziati, filosofi e semplici cittadini si aggiungeranno i rapporti di valutazione della legge precedente dell’OPECST e dell’Agenzia di BioMedicina (ABM), così come pure il il rapporto del Consiglio di Stato, rivisto – come per le versioni precedenti – dal Primo ministro. Il Consiglio di Stato procederà, a sua volta, a delle consultazioni.

Potranno infine aggiungersi a questo insieme degli elementi estratti dalle comparazioni internazionali e da riflessioni condotte da istanze etiche europee e internazionali (Consiglio d’Europa, Gruppo Europeo di Etica…),

precisa una circolare del ministero della Salute. Infine saranno condotte delle audizioni, da parte del CCNE, per raccogliere i pareri delle “parti coinvolte in causa”. Quanto a questo, il programma è ancora molto vago.

Un coordinamento interministeriale… per un’adozione della legge entro il 1o semestre 2019

I lavori di elaborazione del progetto di legge, che necessitano un coordinamento interministeriale, cominceranno parallelamente agli Stati Generali della Bioetica.

Si appoggeranno via via all’insieme dei contributi per meglio preparare l’integrazione degli apporti degli Stati Generali al progetto di legge,

riporta ancora la circolare. L’obiettivo è la finalizzazione di un progetto di legge nell’estate del 2018, perché questo sia depositato in Parlamento in autunno e la legge possa essere adottata entro il primo semestre 2019.

Al di là della gestazione per altri (GPA), della procreazione medicalmente assistita (PMA) e dell’eutanasia, gli Stati Generali permetteranno di affrontare numerosi temi come la ricerca genetica sulle cellule staminali, la condivisione dei dati riguardanti la salute, l’intelligenza artificiale, la robotizzazione o ancora i big data.

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni