Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!

Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

6 dritte per affrontare un esame di ingresso all’università ed essere uno studente come Dio vuole

estudiantes
StockSnap
Condividi

5. Avere un progetto di vita aiuta a studiare meglio

Non tutto nella vita è una motivazione intrinseca, ovvero non si fanno le cose solo per il premio o il riconoscimento che se ne trae, per raggiungere le mete, perché ci sono anche ragioni interiori per trovare la motivazione, che più che basarsi su quello che gli altri dicono di noi hanno a che fare con i propositi personali, la vocazione e il senso della vita.

Nella spiritualità gesuita si chiama “principio e fondamento”, ed è una sorta di dichiarazione di principi che descrive ciò che si è scoperto per sé in relazione a Dio e agli altri e come vivere in base a questo. Se si hanno chiari i propri progetti, i sogni e ciò che Dio si aspetta da noi, non sarà difficile sedersi e aprire un libro per studiare, perché quel tempo di studio è tempo per seminare per poi raccogliere ciò che si sogna, quello che si è progettato per se stessi. Se non c’è invece un progetto a medio e a lungo termine, spesso l’unica cosa che resta per motivarsi è il timore di un risultato negativo, e in queste condizioni nessuno studia bene.

6. È in gioco il risultato accademico, non la vita

Attribuire a una prova il peso del proprio destino nella vita è dare troppa importanza alla questione. Non neghiamo la rilevanza dei risultati di questo tipo di prove, ma riguardano solo un aspetto della vita, quello accademico, e nella migliore delle ipotesi quello lavorativo in futuro, ma la vita è molto più di questo. Siete molto più dei voti, molto più di una professione, e soprattutto Dio non ci ama o smette di amarci per i nostri voti e i risultati accademici che conseguiamo. È quindi positivo analizzare la situazione con un po’ più di freddezza. Questo aiuterà a mantenere la calma, a controllare i nervi e a dimostrare davvero cosa sappiamo e di cosa siamo capaci. La vita non si gioca in un esame di ammissione.

[Traduzione dallo spagnolo a cura di Roberta Sciamplicotti]

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.