Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

6 dritte per affrontare un esame di ingresso all’università ed essere uno studente come Dio vuole

estudiantes
StockSnap
Condividi

2. Studiare a volte è un peso, offritelo

“Hai un cavallo di battaglia che si chiama studio: ti proponi mille volte di approfittare del tempo, e tuttavia qualsiasi cosa ti distrae. A volte ti stanchi di te stesso, per la scarsa volontà che dimostri, anche se ogni giorno ricominci. Hai provato a offrire il tuo studio per intenzioni apostoliche concrete?” (San Josemaría Escrivá de Balaguer, Surco, 523).

Le distrazioni che ci offre la vita moderna e le ricompense rapide e piacevoli delle reti sociali sono un fattore di distrazione dal quale è difficile staccarsi. Offrite il vostro tempo di studio come chi offre un pellegrinaggio o un digiuno. Trasformate quel tempo in un luogo spirituale, soprattutto se vi risulta difficile concentrarvi e perseverare.

3. Come in ogni cosa, riconoscete i vostri limiti e chiedete aiuto quando serve

Startup Stock Photos

Può essere che si cada nella spiritualità dei ragazzi “L’Oreal” e ci si dica continuamente “Perché io valgo”, come cercando di far sì che il mondo giri intorno a noi, e se qualcosa non funziona allora è colpa degli altri. Se ci va male è colpa dei professori, dei nostri genitori, della mancanza di opportunità, ma come direbbe Luis Miguel “Non incolpare la notte, non incolpare la spiaggia, non incolpare la pioggia…” Forse non abbiamo riconosciuto che abbiamo bisogno di aiuto?

Riconoscersi fragili e bisognosi è pane quotidiano nella nostra vita spirituale, ma quello che apparentemente non è tanto comune è chiedere aiuto dopo aver preso coscienza dei propri limiti. Per questo, chiedete apertamente aiuto con umiltà e sincerità, cercate modi per rafforzare i contenuti più deboli, apritevi alla possibilità che qualcuno dei vostri compagni possa darvi una mano. È un atteggiamento maturo e responsabile.

4. Affrontate il timore di un risultato negativo

Ci sono due modi di vivere le situazioni che ci mettono paura: affrontarle o fuggire. La fuga si esprime chiaramente con il procrastinare lo studio, non volerlo affrontare pensando che qualsiasi cosa si faccia andrà tutto male. Questa paura spesso paralizza e fa sì che tutto diventi lento. Affrontare questo tipo di esami accademici non implica il fatto di non provare paura, ma di affrontare ciò che ci fa paura e superarlo. Studiate con coscienza, preparatevi bene, anche quando sapete che non otterrete il voto massimo, esortandovi a compiere i passi necessari per non rimanere bloccati dalla paura. Non permettetevi di fallire ancor prima di averci provato.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.