Non vuoi fare nessuna donazione?

Ecco 5 modi per aiutare Aleteia

  1. Prega per il nostro team e per il successo della nostra missione
  2. Parla di Aleteia nella tua parrocchia
  3. Condividi i contenuti di Aleteia con amici e familiari
  4. Disattiva il tuo AdBlock quando navighi nel nostro portale
  5. Iscriviti alla nostra Newsletter gratuita e non smettere mai di leggerci

Grazie!
Il team di Aleteia

iscriviti

Aleteia

6 dritte per affrontare un esame di ingresso all’università ed essere uno studente come Dio vuole

estudiantes
StockSnap
Condividi
di Sebastian Campos

Sottoporsi a una valutazione di qualsiasi tipo è sempre una cosa stressante, sia che si salga su una bilancia per verificare il proprio peso che si porti l’automobile alla revisione o si debba sostenere un esame accademico. I momenti precedenti alla valutazione influiscono sempre, e i risultati riflettono tutto quello che è accaduto prima.

Se non si è stati studenti responsabili è poco probabile che si ottengano buoni risultati. Come direbbe Sant’Agostino, “Dio che ti ha creato senza di te non ti salverà senza di te”, ovvero bisogna far sì che il nostro cammino di fede e di vita spirituale non si limiti solo alla nostra pietà personale e alle nostre richieste, perché solo pregando non si riuscirà ad andare bene agli esami. Detto in altri termini, per Dio non ci sono cose impossibili, ma se non ci siamo sforzati e non abbiamo fatto ciò che ci spetta è difficile che si verifichi il miracolo. Se c’è tempo per recuperare si può fare qualcosa per riuscire bene nell’esame, altrimenti non ci resta che sperare che i capricci probabilistici collegati alla sorte ci aiutino a far sì che le nostre mancanze passino inosservate.

Nel caso degli esami e delle prove di ammissione all’università, non si tratta solo di passare o meno, perché il risultato dei test influisce a livello vocazionale, lavorativo ed economico, nel caso in cui si cerchino finanziamenti o borse di studio. Per questo, vorremmo proporvi qualche considerazione prima di affrontare questo tipo di valutazioni tanto importanti:

1. Umano e divino da studiare

C’è il fattore spirituale di mezzo. La vocazione, il proposito di vita, i doni e i talenti che Dio ci ha dato… Durante un esame accademico si esprimono tutte queste cose, che mettiamo nelle mani di Dio mentre ci affidiamo alla preghiera di fratelli e amici. Offriamo tutto a Dio perché sappiamo che queste cose vengono da Lui e le nostre aspettative su “cosa sarà della nostra vita” sono nelle sue mani.

Conta però anche il fattore umano: si deve organizzare il proprio tempo, pianificare la preparazione in modo responsabile, essere consapevoli di debolezze e difficoltà accademiche e chiedere aiuto quando è necessario. Molte cose sono nelle nostre mani, e anche se Dio ci offre sempre il suo aiuto e la sua benedizione, non farà quello che spetta a noi. Con umiltà, responsabilità e sforzo bisogna quindi fare la propria parte e prepararsi come meglio permettono le proprie risorse e possibilità.

Pagine: 1 2 3

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni
I lettori come te contribuiscono alla missione di Aleteia.

Fin dall'inizio della nostra attività nel 2012, i lettori di Aleteia sono aumentati rapidamente in tutto il mondo. La nostra équipe è impegnata nella missione di offrire articoli che arricchiscano, ispirino e nutrano la via cattolica. Per questo vogliamo che i nostri articoli siano di libero accesso per tutti, ma per farlo abbiamo bisogno del vostro aiuto. Il giornalismo di qualità ha un costo (più di quello che può coprire la vendita della pubblicità su Aleteia). Per questo, i lettori come TE sono fondamentali, anche se donano appena 3 dollari al mese.